Terzani, Grossman e Thich Nhat Hahn, quel pensiero libero privo di confini

Luciano Pasquini

Un tris di interviste-racconto a tre colonne del pensiero libero privo di confini. Terzani, Grossman e Thich Nhat Hahn.

La sala Regia di palazzo dei Priori martedi 26 giugno ha ospitato un evento in gran parte inedito, di grande spessore, da considerare una delle chicche di Caffeina festival della cultura, prodotto dalla città di Isaura (Associazione per la gioia della lettura), presentato da Luciano Minerva e Alvaro Vatri. Ex giornalista culturale Rai il primo, voce radiofonica  il secondo, conduttori dell’evento: La pace dentro, la pace fuori.
Al centro dell’appuntamento i video delle Teche Rai, con le interviste(oltre 250) realizzate nel corso degli anni da Minerva a Tiziano Terzani, David Grossman e Thich Nhat Hahn: il giornalista-scrittore fiorentino, l’autore israeliano e il poeta e maestro spirituale vietnamita..Se per avvicinarsi alla pace è necessario trovare la propria pace i tre personaggi condividono tale pensiero sino a proiettarlo in modo universale ognuno con la propria storia.Aver ripercorso quel cammino interiore ha significato un arricchimento e la consapevolezza che la più grande attività per la pace nel mondo parte dal lavoro su sé stessi.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI