Raffaella Misiti: i miei ricordi a Canepina

raffaella Misiti

“Ho dieci minuti di tempo prima della lezione di canto…”. Parlando con Raffaella Misiti si capisce subito che per lei il canto non è soltanto una passione, ma il suo principale motore di vita. Raffaella, cantante e autrice italiana, nonché vocal coach della scuola “Amici” di Maria De Filippi, sta alla musica e al canto come l’aria e l’ossigeno stanno alla terra.

Nasce a Roma dove studia musica fin da piccola e dove inizia la sua carriera di cantante. Ma nella vita di Raffaella oltre a Roma c’è un altro luogo del cuore, anch’esso parte imprescindibile della sua vita: la Tuscia e in particolare Canepina. A Canepina sono legati i suoi ricordi d’infanzia, gli affetti familiari, i momenti belli della sua carriera. È anche un legame con la bellezza e il fascino che solo i luoghi della Tuscia  possono suscitare. Raffaella ci racconta che tanti anni fa, sua madre fu conquistata dalla grazia e dall’armonia di questo piccolo borgo che sorge nel cuore dei Monti Cimini: “Mia madre si innamorò di Canepina tanti anni fa. Da quel momento non abbiamo più potuto fare a meno della bellezza e della straordinarietà di questi luoghi”. Per Raffaella Canepina è una componente fondamentale. Il piccolo borgo della Tuscia è una seconda casa, un luogo per stare con la sua famiglia, un luogo dove trovare la giusta ispirazione per assemblare tutti quegli elementi che raccoglie in giro per il mondo, e che hanno dato vita alla sua musica. 

Il suo legame con la Tuscia è vivo anche nel suo lavoro: “Da diversi anni ho tenuto numerosi concerti e appuntamenti nella Tuscia, per me è sempre un piacere tornarci”. E proprio domenica 25 gennaio “Raffaella Misiti e Le Romane” saliranno sul palco del Teatro Tenda Palarte di Fabrica di Roma in occasione del Fabrica Festival. Si tratta di una piccola formazione acustica tutta al femminile nata nel 2007 che farà rivivere la Roma di una volta con canzoni, storie e aneddoti della tradizione romana. Raffaella Misiti voce, Arianna Gaudio voce recitante, Arianna Baldi chitarra e Desiree Infascelli fisarmonica e mandolino, riprendono le canzoni della tradizione romana dando ad esse un taglio più elegante, quasi teatrale, e arricchendole di storie, aneddoti e racconti che seguono un filo conduttore caratterizzato da temi importanti nella storia di Roma, come l’amore, il carcere e il cinema.

Raffaella è anche voce di un gruppo sulla canzone d’autore, Acustimantico, (http://www.acustimantico.it/Home.html) e del Collettivo Angelo Mai. (http://www.angelomai.org/musica/collettivo-angelo-mai-2/) Dal 1992 ha iniziato a insegnare canto e interpretazione in Italia e all’estero. Ha girato il mondo con i suoi concerti: Francia, Spagna, Giappone, Germania. E ha collaborato con musicisti importanti: Gianni Morandi, Niccolò Fabi, Carmen Consoli, Syria, Daniele Luttazzi, Renzo Rubino, e la grande artista contemporanea Marina  Abramovic.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI