San Lorenzo Nuovo “Città che Legge”, punti bookcrossing sul lungolago

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura. Il comune di san Lorenzo Nuovo ha ottenuto la qualifica dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Un bel riconoscimento che premia in tal modo anni di impegno nella promozione della lettura, che hanno visto la cittadinanza sempre sensibile ad iniziative di diffusione della lettura, anche aderendo a campagne nazionali quali il Maggio dei libri e Libriamoci, appuntamenti ormai fissi in cui la biblioteca comunale e le scuole locali sperimentano progetti condivisi volti allo sviluppo di una cultura del libro e della lettura, e più recentemente impegnandosi nell’organizzazione di “TusciaComics”, primo festival del fumetto della Tuscia.

San Lorenzo Nuovo figura quindi tra i 67 comuni italiani sotto i 5000 abitanti che posseggono i requisiti richiesti per essere inseriti nell’elenco delle Città che leggono per il biennio 2018-2019, qualifica che consentirà al Comune di partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici, premi ed incentivi che il Centro per il libro e la lettura di volta in volta predisporrà per premiare i progetti più meritevoli.

Garantire ai propri abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, questo lo scopo primario di una Città che legge, e dunque, per t per tenere fede alla sua missione, anche questa estate presso il lungolago di San Lorenzo Nuovo verranno predisposti i consueti punti bookcrossing che la biblioteca comunale attiva per tutta la stagione estiva, una costante dell’estate sanlorenzana, apprezzata anno dopo anno da cittadini e turisti che amano frequentare il litorale del comune.

L’iniziativa, quest’anno alla sesta edizione, si ispira al fenomeno mondiale del bookcrossing, pratica virtuosa e sempre più diffusa di distribuzione gratuita di libri, per incoraggiare la lettura e diffondere conoscenze e saperi, portando la passione per i libri a quante più persone possibile.

Nelle postazioni del bookcrossing, allestite presso punti ristoro del lungolago, saranno collocati libri usati a distribuzione gratuita, dando inizio in tal modo alla loro libera circolazione. Il funzionamento è molto semplice: chiunque può prendere i libri per leggerli in spiaggia o a casa, e dopo averli letti si può scegliere di rimetterli in circolo, sia riportandoli nei puntibookcrossing lungo la spiaggia, sia liberandoli in altri luoghi pubblici, in modo che possano essere ritrovati e letti da altre persone.

I lettori possono anche decidere di portare propri libri o riviste da lasciare in libero scambio negli espositori del lungolago.

Per informazioni:

Biblioteca comunale, via dell’Ospedale, Tel 0763-726010

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI