Club Unesco Viterbo e UniTre Amelia insieme con I Fili della Terra

Una nuova occasione di scambio culturale tra Club UNESCO Viterbo Tuscia e UniTre di Amelia, dopo la recente visita dell’associazione amerina nella Tuscia per approfondire la conoscenza di alcuni dei suoi monumenti e dei suoi eventi culturali più significativi (Basilica di San Flaviano di Montefiascone, area archeologica di Volsinii, Basilica di Santa Cristina e Biennale internazionale del ricamo e del merletto a Bolsena).
“I Fili della Terra” è il tema scelto dalla Università della Terza Età di Amelia con cui è stato inaugurato il 26° Anno accademico, presso la Sala della Pinacoteca del Museo Archeologico.
Nel suo 25° anno di attività la Unitre di Amelia, oltre alla sezione di Calvi e Otricoli, allarga il proprio campo alle sezioni di Lugnano in Teverina e Attigliano che avvieranno i corsi nelle rispettive sedi nel prossimo mese di ottobre.
La cerimonia inaugurativa ha visto dopo i saluti delle autorità una breve presentazione dei corsi e delle attività del nuovo anno accademico da parte della Presidente Prof.ssa Mara Quadraccia e della Direttrice Igea Frezza Federici, il tema affrontato sotto tre diversi aspetti: filosofico ed ecologico, mitico ed archeologico, naturale ed artistico.
Intervento del prof. Luciano Dottarelli, presidente del Club UNESCO Viterbo Tuscia, docente di filosofia e autore di numerosi testi, con “Philo di paglia” Maria Francesca Ceci, archeologa e responsabile attività editoriali dei Musei Capitolini, con “Il Filo del mito” ha evocato le figure e vicende mitologiche alla base dei nostri archetipi.
Con l’inaugurazione della mostra “Tutte le cose sono piene di dèi“, Maria Grazia Tata, architetto e artista fra arte e natura, presenta le sue creazioni che evocano poeticamente la sapienza millenaria e la sacralità della natura, traendo spunti da letteratura, poesia e fatti quotidiani in dialogo con i reperti archeologici del Museo di Amelia. La mostra sarà visitabile fino all’11 ottobre negli orari di apertura del Museo Archeologico.
Domenica 11 ottobre, sempre presso la Pinacoteca del museo, alle ore 16:00 si terrà l’incontro: “FILES: appunti di viaggio fra Mito e Natura selezionati da Maria Grazia Tata e letti da Cristina Caldani.
La attuazione del Progetto in rete F.I.L.I.(Formare, Imparare, Lavorare, Interagire) finanziato dalla Regione Umbria in base alla L.R. 14/2012 “Misure per l’invecchiamento attivo”, offrirà la possibilità di frequentare corsi di ricamo, cucina tradizionale e delle culture migranti, maglia creativa, narrazione orale, reading e scrittura biografica oltre alle qualificate lezioni tenute da docenti ed esperti su temi di carattere letterario, filosofico, artistico, medico, scientifico, tecnico, economico e di attualità.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI