Il Requiem di Mozart nello scenario incantato di Civita di Bagnoregio

Non capita spesso di poter godere di uno spettacolo unico, un requiem struggente nell’atmosfera che ha a che fare con una musica essenziale, è la musica che parla, che comunica, che fa pensare, che sa tenere l’ascoltatore lì ogni volta che viene eseguito, come fosse al primo ascolto del brano. Il fascino del tutto peculiare che viene da sempre riconosciuto al Requiem in re minore K. 626 è certamente legato al fatto che questa partitura è l’ultima del catalogo di Mozart, a causa della prematura scomparsa del compositore. Domenica 25 giugno alle ore 19.00 sul sagrato della Chiesa di San Donato a Civita di Bagnoregio va in scena il Requiem di Wolfang Amadeus Mozart per soli coro e orchestra. Direttore: Alexey Nikonov. Coro: Unione Musicale Viterbese “Adriano Ceccarini”, Coro Polifonico S.Salvatore di Bolsena, Coro Vox: Antiqua di Acquapendente. Soprano: Marina Schevehenko. Tenore: Paplo Karaman. Mezzosoprano: Sofia Janelidze. Baritono: Federico Longhi.
www.omegamusica.org

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI