Lungo la Via Cava di Barano con il Gruppo Archeologico Velzna

Un percorso sacro, un sistema per irreggimentare le acque che sgorgano dalla vicina sorgente di Barano o una cava vera e propria, il percorso all’interno della “tagliata etrusca” non solo offre l’opportunità di approfondire la conoscenza del territorio di Bolsena ma anche di entrare in contatto armonico con la natura del luogo e con se stessi”.

L’invito alla scoperta nelle terra del tufo della cosiddetta Via Cava di Barano è per giovedì 29 dicembre con il Gruppo Archeologico Velzna “Alessandro Fioravanti” che dalle 9.30 alle 13 propone un’escursione su prenotazione al vicino insediamento etrusco della Madonna dell’Augello, situato su di un colle, e alla Necropoli di Barano, situata a un paio di chilometri a Nord-Ovest di Bolsena, con sepolture riconducibili all’età etrusco-arcaica (VII-VI sec. a.C.).

Appuntamento: Piazza San Rocco e poi via lungo un percorso di 6 chilometri totali, di facile percorrenza con tratti all’interno della Via Cava che richiedono un po’ di agilità in più. Durata complessiva dell’escursione, a passo lento, 4 ore. Minimo 5, massimo 15 partecipanti adulti. Raccomandate scarpe comode con suola antiscivolo o da trekking, acqua e ristoro personale, bastone. In caso di condizioni meteo sfavorevoli, l’escursione sarà ripetuta in altra data.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI