Il coro norvegese Lavrans in concerto a Tuscania

Il coro norvegese Lavrans sarà ospite a Tuscania per due concerti il 17 e il 18 settembre rispettivamente nella chiesa di Santa Maria della Rosa e nella Sala Conferenze.

Lavranskoret, ex Tønsberg domkantori – esiste sin dal 1973 e dal 2006 sotto l’attuale nome. Il coro è guidato dall’organista, compositore e scrittore Arne Olsen Rodvelt. Il nome del coro si riferisce all’antica chiesa che sorgeva nell’area dove oggi sorge la cattedrale di Tønsberg, che era dedicata a S. Lorenzo (in norvegese Lavrans). Il coro canta musica sacra e svolge ogni anno numerosi concerti nella Cattedrale, anche con solisti e orchestra.
Il coro di Lavrans sarà ospite a Tuscania con 21 cantanti e un soprano solista. Ci saranno due concerti con repertorio di musica sacra, tra i quali Mozart, Mendelssohn-Bartholdy, Bach e diversi compositori norvegesi.Si esibirà insieme al Coro Maria Moretti Vignoli di Tuscania.
Il programma:
17 settembre ore 21.00 nella chiesa di Santa Maria della Rosa. Insieme al Coro Maria Moretti Vignoli
·18 settembre ore 17.30 (da confermare) nella Sala Conferenze (ex S. Croce), Piazza Basile

Presentazione del coro Lavrans da Tønsberg
“Da “mezza tuscanese”, oramai abbiamo una casa qui da tanti anni , mi è venuta l’idea di fare qualcosa insieme con Tonsberg, la mia città d’infanzia in Norvegia (Tunsberg il vecchio nome, ora si chiama Tønsberg). Una collaborazione tra i due paesi sarebbe positiva e di vantaggio per tutti e due direi, abbiamo ognuno tante cose d’apprendere e storie da raccontare.
Tønsberg è la città piu antica della Norvegia, storicamente la più importante per i suoi poteri durante il Medioevo. I vichinghi e più tardi i cavalieri andarono avventurosi per il mondo partendo da Tunsberg, guidati dalla voglia di sapere e di scoprire cosa c’era dietro l’orizzonte.
Barche vichinghe, arrivarono in paesi lontani come Parigi, navigando il fiume, o in Groenlandia ed America. Passarono nel Mediterraneo ed i loro discendenti si stabilirono in Sicilia e a Napoli. I normanni erano infatti loro.
La barca che si vede sulla locandina si chiama Saga Oseberg ed è una replica dell’ antica Oseberg dell’ anno 800, sepolta secondo la tradizione, con una regina e la sua serva a bordo. E’ stata ricostruita a Tønsberg rispettando il modello originale.
La barca Saga Oseberg porterà idealmente il Coro Lavrans del Duomo di Tønsberg in Italia, spero che sia un primo passo per uno scambio culturale più esteso tra i nostri due paesi!”
Lisbeth Sorensen

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI