E’ scomparso Egidio Storelli, appassionato immaginatore, a cui piaceva inventare storie

Se ne è andato un uomo dello Stato.

È venuto a mancare ieri Egidio Storelli, lasciando sgomento in un’intera comunità. È stato un protagonista durante gli anni ’70, prestando servizio come ispettore superiore nella polizia di Stato, contribuendo all’arresto di numerosi  terroristi.

Alcuni anni dopo la meritata pensione, si era cimentato nella scrittura con discreti risultati. Ha pubblicato due libri “Il cane nero”, una raccolta di racconti, e “Quattro ragazzi”, un romanzo parzialmente autobiografico ambientato durante gli “anni di piombo”.

In questo ultimo romanzo descrive le vicende di due poliziotti e due terroristi di sinistra, rimanendo sempre distante da giudizi politici e non prendendo parte nei protagonisti.

Ha partecipato anche a premi letterari arrivando in finale al “premio Amerino” nel 2016 e a “Streghe e vampiri % Co.” Nel 2017, 2018 e 2020.

Abitava a Caprarola, con la moglie e due figli ed era molto stimato dall’intera comunità. Se n’è andata una delle persone più brave e oneste della Provincia di Viterbo.

Davide Ghaleb Editore

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI