Villa San Giovanni in Tuscia: Sagra della Trippa piatto della tradizione popolare

Il programma estivo 2016, organizzato dalla Pro Loco e dal comune di Villa San Giovanni in Tuscia presenterà anche quest’anno nel piccolo comune della Tuscia il piatto forte della tavola tradizionale: la sagra della trippa, con un menù alternativo ricchissimo di varianti e tante iniziative collaterali il 16-17 luglio. Allestimento di stand di degustazione assaggio e cena con servizio al tavolo. Spettacoli musicali, mostre. Ampio parcheggio. La trippa è un alimento consumato da lungo tempo: i greci la cucinavano sulla brace, mentre i romani la utilizzavano per preparare salsicce. Oggi la trippa costituisce un alimento tradizionale di molte regioni d’Italia, in particolare della cucina veneta, romana, toscana e milanese, viene tagliata a strisce e quindi cotta in maniere diverse. Per lo più la trippa viene venduta già lavata e parzialmente cotta e richiede poi un ulteriore tempo di cottura sia per acquistare la giusta morbidezza sia per potersi impregnare degli aromi che le conferiscono un sapore appetitoso. Ma quella cucinata dalle cuoche di Villa San Giovanni è tutta un’altra storia! Per chi vi arriva in visita, a parte la pace che si respira in questo piccolo borgo di 1.300 abitanti, nelle vicinanze è possibile visitare le necropoli etrusche di “Ponton Graziolo” e del “Grottone”, che presentano anche tombe a camera con banchine e soffitto a doppio spiovente. www.facebook.com/prolocoVillaSanGiovannInTuscia

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI