Padovani. Carlo Buccirosso con “Una famiglia quasi perfetta”

Famiglie, genitori naturali e adottivi, il desiderio di vedere realizzato il sogno di costruire il proprio nucleo familiare. Carlo Buccirosso porta sul palco del Teatro Lea Padovani di Montalto di Castro, mercoledì 18 febbraio alle 21, un tema scottante come l’adozione con “Una famiglia quasi perfetta”.

Al centro della commedia c’è il signor Salvatore Troianiello, interpretato da Carlo Buccirosso, che dopo aver scontato una pena di 24 anni per l’uccisione della moglie a causa di un tradimento coniugale, si prefigge l’obiettivo di riprendersi la custodia di suo figlio, dato in adozione ad una famiglia dopo il tragico evento. La storia è ambientata in una tranquilla villetta residenziale in un cui appunto vive la pacifica famigliola che ha preso in adozione il figlio del signor Troianello. Il papà è un affermato psicologo mentre la mamma è un’insoddisfatta casalinga. La famiglia sembra vivere in apparente armonia fin quando il padre naturale del figlioletto piomba in casa a recriminarne la paternità.

Con scenografie accuratissime, dialoghi ricchi di battute e tempi comici, storie lunghe ma mai noiose, Buccirosso tratta con sguardo intelligente e ironico da un lato l’accettazione del dolore da parte di una coppia con un figlio adottivo e dall’altro la disperazione di Troianello disposto a ingannare tutti pur di riabbracciare suo figlio.

Buccirosso è uno dei più straordinari attori e comici della tradizione napoletana. È protagonista di spettacoli e pellicole al fianco di Vincenzo Salemme che lo hanno reso popolare Con Vincenzo Salemme lavora anche al cinema. Tra i titoli “L’amico del cuore” e “Amore a prima vista”. Tra le sue esperienze cinematografiche ci sono poi quelle con Carlo Vanzina, che lo ha diretto in pellicole come “Febbre da cavallo – La mandrakata”, “Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me”, “In questo mondo di ladri”, quest’ultimo insieme a Valeria Marini, Max Pisu, Leo Gullotta, Ricky Tognazzi, Enzo Iacchetti, Biagio Izzo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI