La Viterbese espugna il campo del Cynthia e vola in classifica

Cynthia (4 – 3 – 3 ): Scarsella, Menicucci, Paloni, Di Ventura, Scardola, Pucci, Mortaroli, Bellini, Attili, Bertoldi (dal 64° Delvecchio), Senesi. In panchina: Capri, Facondini, Tell, Torri, Apuzzo, Geraci, Cappelli, Giangrande, Delvecchio. Allenatore: Romolo Santolamazza.
Viterbese (4 – 3 – 1 – 2): Pini, Pandolfi, Fè, Cuffa, Pomante, Scardala, Ansini, Nuvoli, Bernardo (dal 70° De Sena), Belcastro (dal 61° Invernizzi), Neglia. In panchina: Mastropietro, Perocchi, Dalmazzi, Dierna, Selvatico, De Sena, Mbaye Babacar, Pacciardi, Invernizzi. Allenatore: Federico Nofri.
Arbitro: Luigi Carella di Bari.
Reti: 4° Bernardo, 78° Neglia.

Genzano, stadio comunale ore 14.30 l’intento dei gialloblù è di ottenere la quarta vittoria consecutiva e salire la classifica. La partita inizia e la Viterbese si porta subito in avanti, costruendo azioni pericolose. Al 4° minuto, Fè crossa in area per Bernardo e l’attaccante gialloblù appoggia la palla in rete, siglando lo 0 a 1. Il Cynthia prova a reagire, ma non riesce a impensierire seriamente la difesa avversaria. Al 13° si registra un calcio d’angolo per la Viterbese battuto da Belcastro, che indirizza la palla in area di rigore e Scardala di testa manda di poco fuori. La Viterbese dà l’impressione di controllare senza troppi sforzi l’incontro, mentre i padroni di casa faticano molto a impostare la manovra offensiva. Al 26° Ansini serve Neglia, che crossa in area per Bernardo, il quale calcia in porta ma colpisce l’esterno del palo, mandando la palla sul fondo. Nei minuti finali del primo tempo, il Cynthia prende coraggio e si fa vedere più spesso in avanti, ma Pini non si fa cogliere impreparato e si rientra negli spogliatoi sul risultato di 0 a 1.
Nel secondo tempo i padroni di casa provano a mettere il piede sull’acceleratore per cercare di acciuffare il pareggio. Al 50° c’è un contropiede del Cynthia, Mortaroli tira in porta e Pini blocca in due tempi. La Viterbese mostra di soffrire a centrocampo e mister Nofri fa scaldare alcuni giocatori per operare i primi cambi. Al 60° proprio il tecnico gialloblù viene espulso prima di far entrare Invernizzi al posto di Belcastro e De Sena al posto di Bernardo. I padroni di casa continuano a spingere, cercando di arrivare davanti alla porta avversaria con lanci lunghi ad agevolare il contropiede. Ma proprio mentre il Cynthia si sbilancia in avanti alla ricerca forsennata del pareggio, ne approfittano gli ospiti per assestare il colpo definitivo all’incontro. Al 78° Neglia si trova fra le gambe il pallone del 2 a 0, ipotecando praticamente il successo gialloblù. Soprattutto visto che dall’84° il Cynthia è costretto a rimanere in 10 uomini per la doppia ammonizione di Menicucci, intervenuto fallosamente su Invernizzi.
Una vittoria preziosa per il team allenato da Federico Nofri, che con un bottino di 30 punti resta in alta quota in classifica, a pari merito con il Rieti e alle spalle di Arzachena (33 punti) e Grosseto (33). Una posizione confortevole per aspettare l’Astrea, prossima avversaria di campionato, che oggi è stata battuta per 1 a 0 dall’Arzachena e con 11 punti occupa il terz’ultimo posto della graduatoria del girone G della serie D.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI