Micropresepi: Giulia Uccellini e Giulio Feliciotti primi ex aequo

micropresepe

Ex aequo per i primi classificati della IX edizione della mostra-concorso “La tradizione del presepe ad Acquapendente”. Vincono Giulia Uccellini, che si aggiudica il primo posto per il secondo anno consecutivo, con il presepe realizzato con materiale riciclato e Giulio Feliciotti con l’opera realizzata con lavori all’uncinetto e di lana. Al secondo posto si classifica Tommaso Pifferi con il micropresepe composto da uova sode.

La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 20 dicembre 2014 alle 16.30 al Museo della Città, dopo l’inaugurazione della mostra temporanea con i micropresepi che hanno partecipato al concorso.

La giuria, composta da Andrea Rossi Direttore del Museo, Silvia Araceli per la Coop. L’Ape Regina gestore del Museo e Silvia Meaccini diplomata all’Accademia di Moda e Costume di Roma, ha valutato le 9 opere in gara per l’originalità della forma, degli ornamenti e delle decorazioni, attribuendo i premi ai tre vincitori.

Queste le motivazioni: a Giulia Uccellini “per la creatività del riutilizzo di materiali insoliti e di recupero, nonché per la sintesi della composizione”; a Giulio Feliciotti “per l’originalità dei materiali, che alludono al calore e all’atmosfera di raccoglimento delle festività natalizie”; a Tommaso Pifferi “per l’originalità e coerenza del materiale utilizzato, simbolo e allusione della rinascita e rinnovamento della vita”.

Il concorso, che prevedeva la realizzazione di micropresepi utilizzando materiali di diverso tipo come vegetali, legno, ferro, plastica e carta, è stato organizzato dal Museo della Città in collaborazione con il Comune di Acquapendente.

La mostra con i micropresepi resterà aperta fino all’11 gennaio 2015, nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle13.00 e dalle 15.00 alle 18.30.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI