La Viterbese manda al tappeto anche il Pontedera

Viterbese (4-3-3): Iannarilli, Pacciardi, Dierna, Scardala, Cuffa, Diop (dal 71° Varutti), Cenciarelli, Neglia, Marano (dal 58° Cruciani), Celiento, Sforzini (dall’80° Invernizzi). In panchina: Pini, Mallus, Cruciani, Invernizzi, Belcastro, Paolelli, Bernardo, Ansini, Pandolfi, Cardore, Varutti, Mazzolli. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Pontedera (4-3-3): Lori, Risalti, Vettori, Polvani, Santini, Della Latta, Disanto, Gemignani D. (dal 68° Cais), Bonaventura (dal 77° Udoh), Corsinelli (dal 68° Zappa), Calò. In panchina: Citti, Giacomel, Borri, Gemignani A., Cais, Udoh, Chella, Calcagni, Videtta, Zappa, Kabashi. Allenatore: Paolo Indiani.
Arbitro: Vito Mastrodonato di Molfetta.
Reti: Marano (24°), Neglia (86°), Neglia (89°).

Per l’ottava giornata di Lega Pro (girone A), la Viterbese è tornata a fare gli onori di casa allo stadio Enrico Rocchi, dove questo pomeriggio ha affrontato un ospite fastidioso come il Pontedera, conquistando la quinta vittoria stagionale con il risultato di 3-0. Con una difesa granitica e un attacco sornione, il team allenato da mister Cornacchini si conferma la seconda forza del torneo con un bottino di 18 punti, alle spalle della capolista Alessandria.
La partita inizia e subito i toscani si fanno breccia in avanti, ottimizzando una rimessa laterale al 2° minuto di gioco, con la palla che viene spedita nell’area di rigore gialloblù e Santini che calcia alto sopra la traversa. Al 6° minuto è ancora il Pontedera a rendersi pericoloso, approfittando di un errore difensivo di Dierna: intercetta Santini, serve un compagno che fa filtrare per Gemignani, il quale sferra un tiro rasoterra, ma Iannarilli con il piede riesce a deviare in calcio d’angolo. Dopo un quarto d’ora di sofferenza, la Viterbese si sveglia e prova a scalfire la porta difesa da Lori, partendo da un corner battuto in area da Neglia e destinato a Marano, che mira al centro dei pali, ma trova la respinta di un difensore. La palla torna fra le gambe di Neglia, ma il giocatore gialloblù manda fuori. Al 24° minuto un lunghissimo cross trova lo scatto di Neglia, che raggiunge l’area di rigore avversaria e passa a Marano, il quale rapidissimo di destro insacca la sfera alle spalle di Lori e firma l’1 a 0. Il Pontedera cerca immediatamente di accelerare per pareggiare i conti e alla mezz’ora trova una buona soluzione con Calò, che manda al lato di un soffio. Al 37° minuto i padroni di casa tornano a impostare la manovra offensiva con un uno-due tra Neglia e Diop, che lancia l’attaccante in ottima posizione, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. E’ l’ultima azione degna di nota, prima che le due squadre rientrino negli spogliatoi.
Alla ripresa i ritmi di gara restano alti ed è la Viterbese a prendere per prima l’iniziativa con Marano, che al 48° minuto crossa verso Neglia, ma la conclusione del giocatore gialloblù è facilmente intercettata dall’estremo difensore toscano. Due minuti più tardi replicano gli ospiti con un colpo di testa di Santini, che però non centra lo specchio della porta. Al 65° minuto Disanto smarca il solito Santini, che tira al volo e manda fuori. Il Pontedera spinge, ma Scardala e compagni fanno buona guardia alla propria area. Al 73° minuto i padroni di casa partono in contropiede tre contro uno, viene servito Celiento che pecca di egoismo e spreca un’occasione d’oro per archiviare definitivamente la pratica del match. Subito dopo Varutti fa partire un missile dalla fascia sinistra, che si schianta sulla traversa. All’86° minuto arriva l’azione che spegne ogni tentativo di rimonta toscana: Invernizzi viene innescato sulla tre-quarti, velocemente lascia la palla a Neglia che da 25 metri trasforma il 2 a 0. Non basta, all’89° minuto Celiento sfrutta un’incertezza della difesa avversaria, ruba palla e vede libero Neglia, che da solo davanti a Lori non sbaglia e fissa il punteggio sul 3 a 0. La Viterbese resta imbattuta e strappa il suo quinto successo stagionale, il quarto consecutivo, confermandosi una delle rivelazioni di questo campionato. Un trend che lascia ben sperare per la sfida di domenica prossima, prevista nella tana del Giana Erminio, sconfitta oggi per 3-2 sul campo dell’Olbia e ferma a metà graduatoria con 11 punti.

(Foto di Antonio Frosolini)
[pp_gallery gallery_id=”61208″ width=”300″ height=”195″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI