Google: nuovo algoritmo per le ricerche su Internet

Un nuovo algoritmo per la gestione delle ricerche su internet. Scatta oggi 21 aprile la rivoluzione di Google, ribattezzata “Mobilegeddon”, l’Armageddon su piattaforma mobile.

Le modifiche penalizzano i siti che non sono ottimizzati per l’uso attraverso apparati mobili. Cambiamenti nel ranking  L’algoritmo è il responsabile del ranking, cioè della classifica, dei risultati delle ricerche. Più un sito è posizionato in alto, prima appare nei risultati, garantendosi così un maggior numero di visite.

L’intento del motore di ricerca è evitare che gli utenti finiscano su pagine web che vengono visualizzate male sui dispositivi che stanno utilizzando.

Questo cambiamento però è rivolto solo alle ricerche effettuate su dispositivi mobili come gli smartphone, non con i tablet e i personal computer. Google ha visto aumentare molto di recente la sua raccolta pubblicitaria dal “mobile”, quasi triplicata a 6,3 miliardi dal 2012, e questo ha spinto l’azienda a cercare miglioramenti nei servizi offerti nel segmento.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI