Viterbese: con il Castiadas è solo pareggio

Castiadas (4-3-3): Pioli, Cecconello, Cordeddu, Daleno, Porcu, D’Adamo, Caraccio, Rais, Pinna M. (dal 31′ s.t. Mituku), Oliveira, Rossetti. In panchina: Zanin, Frau, Usai A., Orru, Piras, Mituku, Finizio, Pinna G., Usai S. Allenatore: Bernardo Mereu.
Viterbese (4-4-2): Pini, Pandolfi, Fè, Scardala, Pomante, Mbaye Babacar, Boldrini (dal 1′ s.t. Belcastro), Selvatico (dal 13′ s.t. Nuvoli), Cuffa, Bernardo, Invernizzi.In panchina: Mastropietro, Perocchi, Pacciardi, Dierna, Ansini, De Sena, Nuvoli Neglia, Belcastro. Allenatore: Federico Nofri.
Arbitro: Nicola Donda di Cormons.
Reti: 11° Rossetti, 27° Invernizzi, 50° Carraccio, 81° Invernizzi.

La 23ma giornata del campionato di serie D girone G si apre sul campo di Castiadas per la Viterbese, che approccia a questa sfida con l’imperativo categorico di vincere per mantenere il primato in classifica e puntare direttamente alla promozione a fine stagione. Dall’altra parte del rettangolo di gioco ci sono i padroni di casa, che orbitano nei bassi fondi della graduatoria e vanno a caccia di punti per conseguire una salvezza tranquilla.
La partita inizia e il Castiadas spinge subito in avanti, mettendo in difficoltà Scardala e compagni. All’11° minuto Caraccio crossa in area, una deviazione fa filtrare la palla verso Rossetti, che si ritrova solo davanti alla porta difesa da Pini e segna l’1 a 0. La Viterbese prova a reagire, ma la sua manovra è troppo articolata e la difesa avversaria controlla senza problemi. Il Castiadas pressa a tutto campo, lasciando poco spazio al gioco gialloblù. Ma al 27° minuto il team allenato da mister Nofri trova un varco in area con Invernizzi, che trasforma di testa la rete dell’1 a 1. Dopo il goal, la Viterbese prende coraggio e si fa vedere più spesso in attacco, ma la formazione sarda si difende bene. Al 37° minuto i padroni di casa si procurano un insidioso calcio di punizione battuto da Oliveira, che però s’infrange sulla barriera e poi l’azione sfuma.
Il primo tempo si chiude con un perfetto equilibrio tra le due squadre, che si danno battaglia a viso aperto, non riuscendo tuttavia a costruire un gioco brillante.
Alla ripresa la Viterbese cambia modulo, sostituendo Boldrini con Belcastro. Ma è sempre il Castiadas a rendersi pericolosa con un calcio di punizione tirato da Oliveira e ribattuto da Pini con una grande parata. L’appuntamento con il goal è rinviato solo di una manciata di secondi, perché al 50° minuto Carraccio scarta con una serie di finte Fé e sigla il raddoppio per la compagine sarda. La Viterbese mostra di accusare il colpo e sembra subire il gioco degli avversari, senza costruire azioni in grado di scalfire la porta protetta da Pioli. Al 78° minuto i gialloblù cercano il pareggio con Invernizzi, che sfiora un cross in area ma la palla si perde sul fondo. La parità viene raggiunta all’81° minuto con una bella rete dello stesso Invernizzi, che al volo di destro sigla il 2 a 2. Un risultato che va stretto al team allenato da mister Nofri, che scivola al secondo posto in classifica con 47 punti, alle spalle del Rieti che invece ha vinto lo scontro diretto con il Grosseto per 0-1 ed è salito a quota 49. Prossimo turno per i gialloblù in casa contro la Nuorese, che con il pareggio ottenuto oggi contro il Muravera occupa il settimo posto della graduatoria con 38 punti.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI