Zingaretti: “Il Lazio torna in zona gialla dal 1 febbraio, ma tenere alta l’attenzione”

“Il Lazio torna in zona gialla dal 1 febbraio. La permanenza in fascia arancione,  grazie alla collaborazione di tutti,  e’ durata solo 2 settimane. Una buona notizia che darà respiro all’economia. Ora però dobbiamo fare attenzione a non gettare a mare i sacrifici fatti in queste settimane. Manteniamo  alto il livello di attenzione, evitiamo gli assembramenti, rispettiamo le norme di precauzione o i contagi saliranno di nuovo. Faccio un appello agli esercenti dei locali: continuate a far rispettare tutte le regole, soprattutto le presenze al chiuso e i distanziamenti ai tavoli; e’ fondamentale per  tenere bassi i contagi e rimanere  in fascia gialla”.

Lo dichiara in una nota il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

“La campagna vaccinale nel Lazio va molto bene,  – continua – appena arriveranno le nuove forniture di vaccini saremo pronti ad aumentare le somministrazioni ai cittadini secondo il programma stabilito. Forza che ce la faremo.”

Ho appreso con soddisfazione che il Lazio tornerà in fascia gialla. Questo garantirà un po’ di respiro alle attività commerciali, in particolar modo a bar e ristoranti. Da lunedì prossimo potremo finalmente rivedere un po’ di ripresa, anche economica della nostra città. Tutto questo però non ci deve far abbassare la guardia. Tant’è che ho nuovamente emanato l’ordinanza che in alcune piazze e strade cittadine vieta la sosta in gruppo, nonostante il già vigente divieto di assembramento. Continuiamo con la massima attenzione, come stiamo facendo da quasi un anno.
Speriamo che questa sia davvero la volta buona per uscire da questo tunnel e vedere finalmente la luce prima della prossima estate, anche grazie alle vaccinazioni che mi auguro vengano somministrate alle persone nel più breve tempo possibile.

La dichiarazione di Giovanni Maria Arena
Sindaco di Viterbo

Ho appreso con soddisfazione che il Lazio tornerà in fascia gialla. Questo garantirà un po’ di respiro alle attività commerciali, in particolar modo a bar e ristoranti. Da lunedì prossimo potremo finalmente rivedere un po’ di ripresa, anche economica della nostra città. Tutto questo però non ci deve far abbassare la guardia. Tant’è che ho nuovamente emanato l’ordinanza che in alcune piazze e strade cittadine vieta la sosta in gruppo, nonostante il già vigente divieto di assembramento. Continuiamo con la massima attenzione, come stiamo facendo da quasi un anno.
Speriamo che questa sia davvero la volta buona per uscire da questo tunnel e vedere finalmente la luce prima della prossima estate, anche grazie alle vaccinazioni che mi auguro vengano somministrate alle persone nel più breve tempo possibile.

 

Le regole della zona gialla

In zona gialla è possibile consumare cibi e bevande all’interno di bar, ristoranti, pasticcerie, locali e pizzerie dalle 5 alle 18, che tornano dunque aperti, dopo le chiusure imposte dalla zona arancione. Negli stessi orari è consentito anche l’asporto per i bar senza cucina, mentre ristoranti, pizzerie e bar con cucina potranno continuare con l’asporto fino alle 22. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario. Confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5. Per quanto riguarda gli spostamenti, essi sono consentiti liberamente in tutto il territorio regionale, quindi tra comuni diversi all’interno del Lazio, senza restrizioni. I negozi potranno rimanere aperti tutti i giorni fino alle 21. In area gialla è consentita anche l’apertura dei musei.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI