Vitorchiano, proseguono i lavori di adeguamento sismico nelle scuole

Lavori nelle scuole di Vitorchiano

Proseguono a Vitorchiano i lavori di adeguamento sismico dell’immobile scolastico di via Manzoni. Un’opera che si svilupperà in due step distinti, uno in questa estate 2022 e il prossimo nell’estate 2023, con l’obiettivo di non avere impatto sull’attività didattica.

Lo scorso 14 giugno – ricorda l’assessore ai lavori pubblici Federico Cruciani  sono stati avviati i lavori nel corpo storico della scuola primaria, con lo scopo di renderlo subito fruibile all’inizio dell’anno scolastico 2022-2023. L’ulteriore sopralluogo odierno permette al momento di confermare la pianificazione iniziale per la regolare riapertura della scuola a settembre. Le azioni che interessano l’edificio storico della scuola secondaria di primo grado, la cui durata prevista è di ulteriori 75 giorni, saranno invece avviate nella stagione estiva 2023“.

I lavori di adeguamento sismico dell’edificio di Via Manzoni, per circa 700mila euro complessivi – precisa il sindaco Ruggero Grassotti – sono oggi resi possibili dopo anni di intense attività amministrative, di campagne di misurazione e sondaggi sul campo, di successive progettazioni e, soprattutto, a valle dello specifico finanziamento ricevuto dal MIUR. In seguito alla gara pubblica svolta nel 2021, i lavori sono finalmente stati affidati e il cantiere aperto“.

L’obiettivo – conclude Cruciani – è rendere le scuole di Vitorchiano sempre più fruibili, confortevoli, efficienti e sicure. Queste ultime opere si aggiungono infatti alle numerose già portate avanti e concluse dal Comune dal 2016 a oggi, sei anni intensi in cui la scuola è stata con forza al centro dell’attività amministrativa. Il Comune è sempre attento a alle esigenze di bambini e ragazzi, nonché dei docenti, del personale tecnico-amministrativo, delle famiglie e di tutti coloro la cui vita quotidiana entra in contatto con la scuola. Tutti gli interventi realizzati, in corso d’opera o di prossimo avvio sono il frutto di un’azione coordinata senza la quale questi risultati non sarebbero possibili“.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI