Viterbo nel cinema parte il circuito cineturistico della città

Sarà inaugurato sabato 14 luglio in piazza delle Erbe e nelle vie del centro storico della città, Viterbo nel cinema, il progetto promosso dall’assessorato allo Sviluppo economico del comune di Viterbo e realizzato dal Tuscia film fest nell’ambito di Tuscia terra di cinema.

Alle 18,30 sarà scoperta la palina informativa dedicata a Federico Fellini e a I vitelloni e poi le altre (piazza del Plebiscito, piazza del Gesù, piazza San Lorenzo) posizionate sulla passeggiata che porterà fino all’arena del Tuscia film fest dove in serata è prevista la proiezione di Io sono tempesta di Daniele Luchetti e l’incontro con Marco Giallini, protagonista del film.

Il critico Franco Grattarola, curatore editoriale del progetto, introdurrà i contenuti di ogni singola palina.

Lo stesso giorno sarà pubblicato on line il sito tusciaterradicinema.com e inizierà la distribuzione della Cinemappa della città di Viterbo.

Dal 6 luglio all’11 agosto, inoltre, alcuni locali del centro storico del capoluogo della Tuscia ospiteranno la mostra fotografica I luoghi e i sapori del cinema che racconterà in dodici scatti il rapporto tra il grande cinema italiano e internazionale e il territorio della provincia di Viterbo.

Viterbo nel cinema proporrà un circuito cineturistico della città e di due sue frazioni (San Martino al Cimino e Bagnaia) e saranno apposte sette paline a tema:

1. Piazza del Plebiscito / Il set Viterbo: Il Vigile, I Vitelloni e tutti gli altri;
2. Piazza del Gesù / Vecchia guardia, Luther, La mandragola e… Il cinema nel cuore medievale di Viterbo;
3. Piazza San Lorenzo / Otello, Il tormento e l’estasi e Rocca;
4. Piazza delle Erbe / Viterbo, la città de I Vitelloni;
5. Piazza della Rocca / Il vigile e I Vitelloni;
6. San Martino al Cimino / Mastroianni e De Sica: Il medico e lo stregone;
7. Bagnaia / Habemus Papam e The young Pope: i giardini (vaticani) di Villa Lante.

Paline informative sui luoghi del cinema; itinerari turistici e cinemappe della Tuscia; brochure a tema a disposizione dei turisti; il sito tusciaterradicinema.com; spot promozionali con testimonial dell’iniziativa.

Queste alcune delle azioni del progetto Tuscia terra di cinema – interamente bilingue (italiano e inglese) – che sarà supportato nel tempo anche grazie all’organizzazione di eventi, partecipazioni a festival nazionali e internazionali e a fiere di settore, e altro, e che dopo Nepi, Vitorchiano, Castel S. Elia, Faleria e Viterbo è destinato a svilupparsi il tutto il territorio della provincia.

Tuscia film fest

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI