Fare Verde: telecamere per sanzionare chi abbandona rifiuti

L’associazione ambientalista Fare Verde esprime apprezzamento, per la decisione dell’amministrazione comunale di Civitavecchia, di partecipare al bando per l’assegnazione di finanziamenti per installare fotocamere trappola e sanzionare chi abbandona rifiuti per strada.
Il bando è stato emanato da Città Metropolitana di Roma capitale, l’Ente che dal 1 gennaio 2015 ha sostituito la Provincia.

“Accogliamo con piacere la notizia – dichiara il presidente regionale di Fare Verde, Silvano Olmi – speriamo che altri comuni della ex-provincia di Roma partecipino a questo bando. L’auspicio è che anche altre Province emanino analoghi provvedimenti. L’installazione di sistemi di sorveglianza è necessario per individuare e sanzionare chi abbandona i rifiuti per strada. Un fenomeno questo che colpisce ogni parte d’Italia.”
Di recente il Corpo Forestale di Cosenza, nell’ambito dell’operazione denominata “Pig Pen”, ha individuato 80 persone responsabili di abbandono di rifiuti e ha elevato sanzioni per oltre 50mila euro.

“Questi rifiuti – conclude Fare Verde – oltre a inquinare l’ambiente e minacciare la salute pubblica, possono costituire un grave pericolo per gli automobilisti. La repressione del fenomeno dell’abbandono di immondizia deve andare di pari passo con l’informazione e la sensibilizzazione dei cittadini.”

L’Avviso della Città metropolitana di Roma Capitale prevede l’assegnazione di contributi ai Comuni dell’area metropolitana finalizzati all’attività di controllo e tutela ambientale, per contrastare il fenomeno delle discariche abusive.
In sintesi il bando prevede: un sistema di videosorveglianza; un piano di comunicazione con una campagna di informazione dei cittadini e di formazione del personale interno; il coordinamento tra diversi enti o forze di Polizia o vigilanza.

Associazione ambientalista Fare Verde – Lazio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI