SuperAbile chiude a Bassano Romano luogo da cui è partito

SuperAbile chiude a Bassano Romano. Da dove é stato ideato e progettato. E da dove, poi, effettivamente, è partito. L’8 giugno, infatti, il progetto che vede protagonisti Lorenzo Costantini, 26enne di Vetralla e Chiara Bordi, 17enne di Tarquinia, sarà atteso presso la sala conferenze del Monastero di San Vincenzo per la cerimonia di chiusura. Saranno presenti la Regione Lazio, la provincia di Viterbo, ed i sindaci del comprensorio, e non solo i quali – toccati dall’iniziativa – hanno sostenuto e condiviso moralmente l’idea progettuale. Sono stati invitati anche la Asl di Viterbo, il dirigente e la referente per l’educazione motoria dell’ufficio scolastico provinciale, i presidi degli istituti provinciali direttamente interessati dal progetto. Più, molte altre autorità civili, militari e religiose. Hanno detto si anche la Consulta provinciale degli Studenti, Univercity (l’associazione degli studenti dell’Unitus) ed il neo eletto consiglio dei giovani di Bassano Romano. Anche l’amministrazione comunale bassanese ha manifestato interesse per SuperAbile, tant’è che non solo ha assicurato una massiccia presenza di rappresentanza, ma anche concesso il patrocinio del Comune.
Proprio per la giornata speciale sono state invitate tutte le associazioni bassanesi.
Ad arricchire la giornata – non potendoli invitare tutti, per ovvie ragioni – ci saranno al gran completo gli studenti delle classi della scuola media “Luigi Pellegrini” con la dirigente Stefania Zega ed i fiduciari Caterina Manoni (plesso di Bassano) e Giovanna Romano e Marco Zannarini (plesso di Oriolo), più una rappresentanza dell’Itis del fiduciario Luca Tofani, tutti sostenitrici del progetto già dalle primissime ore.
In altre parole si preannuncia una vera e propria festa dove l’inclusione, la solidarietà, la resilienza, la diversità intesa come opportunità e non come handicap – valori questi presenti in SuperAbile ed ovviamente presenti nelle storie di Lorenzo e Chiara – la faranno da padrone.
“La cerimonia dell’8 giugno – ha detto Alfredo Boldorini, a nome del team di SuperAbile – sarà la naturale occasione per concludere quel cammino che è partito proprio da Bassano Romano. Sarà l’occasione anche per presentare il progetto a tutti quelli che non hanno avuto la possibilità di ammirarlo, con i quali getteremo le basi per il nuovo anno. Sarà – altresì – un momento di aggregazione, di condivisione di alcuni valori a noi cari che ci piace esternare. E sarà anche e soprattutto un giusto ed un meritato tributo per Lorenzo Costantini e Chiara Bordi. Ed un dovuto ringraziamento anche alle loro famiglie. Abbiamo deciso di condividere questa giornata con tutti colori i quali ci hanno aiutato e sono stati con noi nelle varie tappe del tour provinciale. Una bellissima esperienza per tutti. Personalmente sono onorato che questa cerimonia venga organizzata nel mio paese, dove svolgo la funzione pubblica: di questo ringrazio Lorenzo, Chiara e Alessandra per aver assecondato questa scelta”.

Team SuperAbile

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI