Shel Shapiro e l’Orchestra Multietnica di Arezzo al Boni

Un viaggio musicale attraverso le culture e le tradizioni: dal Nord Africa passando per la Turchia, la Grecia, i Balcani l’Est Europeo arrivando fino al nostro paese, alle coste del Mediterraneo che unisce e allontana i popoli.

È lo spettacolo in programma al Teatro Boni di Acquapendente domenica 5 febbraio alle 17.30, che vedrà esibirsi l’Orchestra Multietnica di Arezzo capitanata da Enrico Fink con la partecipazione eccezionale di Shel Shapiro.

Un percorso di culture e di tradizioni. Un percorso di pace, di nomadismo e di amore per le proprie radici, oggi un percorso di nuove migrazioni, insieme alle musiche che attraversano i cuori della gente di quelle terre.

L’Orchestra Multietnica di Arezzo nasce nel 2007 da un percorso formativo, aperto alla partecipazione di musicisti italiani e stranieri e finalizzato alla conoscenza e all’approfondimento delle strutture di base delle musiche tradizionali delle aree del mediterraneo, per incrociarle con la tradizione italiana ed europea e predisporre un repertorio basato sulla contaminazione. Pensare alla drammatica necessità di fermare la spirale di guerra, di trovare una soluzione di pace giusta ed una convivenza fondata sul riconoscimento dei diritti di tutti all’esistenza, alla creatività, alla vita. Cultura e musica significano pluralità, confronto e mescolanza. Questi sono i principi ispiratori del progetto che ha portato alla costituzione dell’Orchestra Multietnica di Arezzo.

Shel Shapiro è lo pseudonimo di David Norman Shapiro. Giunto in Italia nel 1963, cantante, musicista, produttore discografico e ora anche scrittore, Shapiro è diventato famoso in Italia come cantante del gruppo musicale dei Rokes, molto noto negli anni Sessanta. Nel 1965 infatti, insieme ai Rokes, inaugura il Piper Club a Roma e con una serie di canzoni storiche come Che colpa abbiamo noi, È la pioggia che va, C’è una strana espressione nei tuoi occhi, Piangi con me, Bisogna saper perdere, vendono milioni di dischi.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI