Lettere d’amore e parole sussurrate al Teatro Cavour di Bolsena

LETTERE D'AMORE

Si terrà sabato 21 marzo alle 17.30, presso il Piccolo Teatro Cavour di Bolsena, la presentazione di “Lettere d’amore e parole sussurrate”. Per la regia di Fabio D’Amanzio, le voci narranti di F. Bellitto e C. Proietti con l’accompagnamento musicale di F. Quattranni, metteranno in scena un recital di poesie e letture tratte dai capolavori di Shakespeare e non solo, una raccolta di testi dove il tema centrale è una lettera d’amore in ogni libero riferimento e citazione. Una selezione poetico-epistolare di 31 autori a cura dell’Accademia Barbanera.

L’Accademia Barbanera nasce a Castiglione in Teverina. È un’associazione di amici poeti che si dilettano a scrivere e pubblicare versi. L’Accademia è composta da un gruppo di persone  amanti dei libri, e che amano anche scriverli, pubblicarli, leggerli, conservarli. Dal 2012 ha realizzato un premio di poesia inedita dedicato al maestro e poeta “Vito Ceccani” scomparso nel 2003. Al vincitore, oltre al trofeo e all’attestato di merito, l’Accademia pubblica una raccolta di poesie, proponendo il tutto in un Festival dell’Accademia nel sabato dell’Equinozio d’autunno.

Fabio D’Amanzio ricopre il ruolo di direttore artistico del Teatro San Francesco di Bolsena e da venti anni recita sui palchi di tutta la provincia di Viterbo, acclamato da grandi, giovani e piccoli. Sarà accompagnato dalla voce narrante di Francesca Bellitto e C. Proietti  e dalla musica di F. Quattranni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI