Le lettere d’amore più belle: Napoleone Bonaparte alla sua amata Giuseppina

Napoleone Bonaparte – “Nessuna lettera da te, e questo mi rende davvero inquieto
La lettera d’amore che riportiamo è la testimonianza di quanto un uomo forte e valoroso possa soffrire per amore. Chi scrive è Napoleone Bonaparte alla sua amata sposa Giuseppina a cui si firma in maniera autoreferenziale, esclusivamente “Bonaparte”.

La lettera:

A Giuseppina, a Milano.
Ala, 3 Settembre 1796

Siamo nel bel mezzo della battaglia, mia amata; ci siamo diretti nell’avanguardia nemica; abbiamo preso otto o dieci dei loro cavalli con lo stesso numero di cavallerizzi. Le mie truppe sono di buon umore e hanno un animo eccellente. Spero che faremo grandi cose, ed entreremo a Trento entro il 5.
Nessuna lettera da te, e questo mi rende davvero inquieto; ma mi dicono che stai bene e che hai anche avuto un’escursione al Lago di Como. Ogni giorno attendo impazientemente che la posta mi porti qualche notizia di te, sei ben consapevole di quanto le apprezzo.
Lontano da te non posso vivere, la felicità della mia vita è vicino alla mia gentile Giuseppina. Pensami! Scrivimi spesso, molto spesso: nell’assenza questo è l’unico rimedio: è crudele, ma, spero, sarà so solo temporaneo
.
Bonaparte

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI