Il Patronato Epaca vicino ai soci Coldiretti

Il Patronato Epaca di Coldiretti Viterbo tira le fila del lavoro svolto dall’entrata in vigore del decreto “Cura Italia”. Quasi 2 mila lavoratori hanno fatto richiesta per i 600 euro a persona,  stanziati dal Governo come misura di sostegno. Tra coloro che hanno presentato domanda troviamo agricoltori, professionisti, commercianti, dipendenti agricoli, stagionali del turismo e dello spettacolo dato il loro inquadramento come lavoratori autonomi, coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali, artigiani e commercianti iscritti alla gestione separata.

La Responsabile Epaca di Viterbo, Elisabetta Rondini: “Abbiamo garantito l’attività dei nostri uffici per tutto il periodo del lockdown. Fortunatamente l’ utilizzo dei dispositivi informatici ci ha permesso di rimanere vicini ai soci e di seguirli nelle pratiche necessarie. Le richieste sono state molte ma le abbiamo gestite sul territorio nella maniera più pratica possibile; quando è stato possibile abbiamo supportato anche i tanti che hanno telefonato”.

L’attività del patronato si è, inoltre, concentrata su congedi, permessi e bonus previsti all’ interno del Decreto sia per i lavoratori dipendenti che per gli autonomi.

Recentemente è stata avviata anche la convenzione con il Sindacato delle Professioni Infermieristiche (Nursind); infatti da normativa, contrarre il virus Covid-19 durante lo svolgimento del proprio lavoro risulta come infortunio, di conseguenza vi è la possibilità di richiedere l’indennizzo. I servizi offerti vanno essenzialmente dalla consulenza previdenziale al patrocinio medico legale agli infermieri ed ai loro familiari.

“La capillarità sul territorio della provincia del viterbese ci permette di arrivare da tutti i soci. Con le restrizioni ancora in atto, consigliamo sempre di preferire il rapporto telefonico e, quando necessario, prendere appuntamento per non aspettare. Gli uffici sono presenti ad Acquapendente, Canino, Caprarola, Civita Castellana, Montefiascone, Tarquinia, Tuscania, Vetralla, Vignanello e Viterbo presso le sedi Coldiretti”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI