“Ho scelto la vita”il libro di Liliana Segre in regalo alle scuole da associazione Bassano partecipa

 “Io provo ancora speranza”. Liliana Segre ha dentro di sé una forza non comune. La si percepisce guardandola, ascoltandola, leggendola.

Le sue parole, per quanto sia stato senza fondo l’abisso della Shoah, che ha fissato con i suoi occhi e vissuto sulla sua pelle quando aveva tredici anni, sono sempre rivolte alla speranza e a un’umanità capace di rinascere a “vita nova”: la gioventù.

È con questo spirito che l’associazione Bassano partecipa, in occasione della Giornata della memoria 2021, regalerà alle scuole di Bassano e al liceo scientifico di Ronciglione una copia, per ciascun plesso, di “Ho scelto la vita”, l’ultima testimonianza di Liliana Segre, la senatrice a vita, superstite della Shoah e vittima delle leggi razziali del 1938, che con la sua instancabile testimonianza, soprattutto con i giovani, si batte per affermare i valori dell’uguaglianza tra i popoli in contrapposizione all’odio, al razzismo, all’antisemitismo.

Far conoscere Liliana Segre e la sua opera significa porre le basi per costruire una società basata sulla tolleranza, sul rispetto delle diversità, sulla multiculturalità.

Anche per questo, l’associazione Bassano partecipa torna ad invitare il consiglio comunale di Bassano (la proposta è stata presentata il 12 novembre 2019) a considerare la possibilità di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita, come già fatto da migliaia di comuni in tutta Italia (da ultimo quello di Vallerano, nella nostra provincia). 

Sarebbe un segnale di grande importanza e civiltà, in un momento in cui crescono i segnali e le manifestazioni di intolleranza e di antisemitismo, in tutto l’Occidente.

Associazione Bassano partecipa

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI