Est Film Festival compie 15 anni: 8 giorni di film, documentari e grandi ospiti

Montefiascone. Est Film Festival, uno degli eventi culturali più apprezzati nel panorama della Tuscia, spegne quest’anno quindici candeline. “Fino a pochi mesi fa non si sapeva neanche se le manifestazioni con il pubblico presente si sarebbero potute svolgere, abbiamo comunque perseverato anche se organizzare con mille incertezze un evento è a dir poco complesso, prima di tutto per la mancanza di tempo e, inoltre, per l’importante riduzione di fondi dovuta alla crisi, che ha colpito indistintamente pubblico e privato”. L’Associazione Culturale Factotum ha comunque provato a fare del suo meglio, rispondendo all’emergenza Covid con una programmazione di ripartenza “perché continuare a esserci vuol significare sperare di poter tornare a splendere nel 2022”.

Otto date – in presenza e ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti – al Cinema Multisala Gallery di Montefiascone, in via Cardinal Salotti Snc, rispettando tutte le norme di prevenzione sanitaria Covid-19. Obbligatorio, quindi, l’uso della mascherina e il distanziamento per tutti gli eventi.

“In questo anno così singolare siamo felici di non aver lasciato indietro nessuno dei nostri eventi, soprattutto Est Film Festival, la nostra prima creazione che giunge alla 15ª edizione”, hanno dichiarato i direttori Vaniel Maestosi e Glauco Almonte. “Un doveroso ringraziamento a tutte le Istituzioni, gli sponsor e i partner, che non smettono di credere in noi e in questo evento, così come il Commissario Prefettizio di Montefiascone Anna De Luna e tutti gli Uffici Comunali”.

Due le sezioni competitive per questo 15° Est Film Festival: Miglior Lungometraggio e Miglior Documentario (a cui saranno dedicate le proiezioni diurne delle prime due giornate sabato 24 e domenica 25 luglio). Il vincitore della sezione Lungometraggi si aggiudicherà l’Arco d’Oro Premio Creval e 500 €, mentre al vincitore delle sezione Documentari andrà l’Arco d’Argento Premio CIC – Centro Iniziative Culturali e 500 €. Ovviamente non mancheranno gli ospiti d’onore della sezione Incontri Speciali, che come ogni anno ritireranno l’Arco di Platino – Premio Italiana Assicurazioni (Alice Rohrwacher) e l’Arco di Platino – Premio Città di Montefiascone (Francesco Bruni). Ci saranno tanti film, lungometraggi e documentari, ma soprattutto tanti ospiti, perché ogni proiezione sarà, come sempre, accompagnata dall’incontro con il regista, una consuetudine a cui Est Film Festival non intende rinunciare. Il film vincitore dell’Arco d’Oro 2021 sarà scelto tra le cinque pellicole in concorso dalla giuria della Sezione Lungometraggi presieduta da Giampaolo Sodano e composta da Danilo Maestosi, Erminia Pellecchia, Ambrogio Lo Giudice e Francesca Brunori.

Est Film Festival 2021 – Il programma completo

Si inizia sabato 24 luglio alle 11.00 con il documentario partecipato “Tutte a casa. Memoria digitali da un mondo sospeso”, del Collettivo Tutte a Casa, nato da oltre 8.000 video-diari girati con il cellulare da 500 donne durante il lockdown. A seguire, incontro con Eleonora Marino e Francesca Zanni. Alle 17.00 “Se ho vinto se ho perso”, storia dei Kina, uno dei gruppi di spicco della scena musicale europea, e incontro con il regista Gian Luca Rossi.

Alle 21.30 torna Alice Rohrwacher. La regista e sceneggiatrice premiata due volte al Festival di Cannes, riceverà l’Arco di Platino di Eff 2021 – Premio Italiana Assicurazioni. Durante l’incontro saranno proiettati i cortometraggi “Quattro Strade” e “Omelia Contadina” e, a seguire, il film “Corpo Celeste”.

Domenica 25 luglio alle 11.00 sarà il turno di “Spadò. Il Danzatore Nudo” il documentario dedicato ad Alberto Spadolini del regista Riccardo De Angelis. “Il Caso Braibanti”, incentrato sulla figura del poeta e drammaturgo Aldo Braibanti, vittima di uno dei processi politici più discussi della storia del Novecento italiano, è la proposta di Carmen Giardina in programma per le 17.00. Protagonista della serata, a partire dalle 21.30, sarà il regista Francesco Bruni, già vincitore del Premio del Pubblico di Eff 2012 per il film “Scialla”, che riceverà l’Arco di Platino – Premio Città di Montefiascone per la sua carriera di sceneggiatore e regista. A seguire, la proiezione del suo ultimo film “Cosa sarà”.

La vacanza-avventura di tre amici ventiquattrenni che per dieci giorni scoprono l’Europa Orientale è al centro del film “Est” che sarà presentato lunedì 26 luglio dal regista Antonio Pisu. Martedì 27 luglio, invece, la Sezione Lungometraggi accende il proiettore per “Regina”, storia di un padre, una figlia e un segreto. Al termine, incontro con il regista Alessandro Grande. Mercoledì 28 luglio alle 21.30 anche Andrea De Sica per presentare “Non mi uccidere”. “Guida romantica a posti perduti”, insolito road movie di una coppia di sconosciuti attraverso l’Europa, fa scalo nella città falisca giovedì 29 luglio alle 21.30. Alla proiezione, segue l’incontro con la regista Giorgia Farina. L’intenso “Non odiare” che vede sul grande schermo Alessandro Gassmann è atteso per venerdì 30 luglio alle 21.30. Ne parla con il pubblico il regista, Mauro Mancini. Sabato 31 luglio, alla stessa ora, sarà la volta delle premiazioni.

L’Associazione culturale Factotum quest’anno ha inaugurato la stagione dei suoi eventi con la quinta edizione di “Civita Cinema” andata in scena a Bagnoregio da giovedì 1° a domenica 4 luglio. Subito dopo la 15ª edizione di Est Film Festival, Factotum si sposterà a Viterbo con la musica del 16° JazzUp Festival atteso nel capoluogo della Tuscia da giovedì 5 a martedì 10 agosto, in collaborazione con l’Associazione Musica e Territorio. La lunga stagione di eventi si chiuderà alle Terme dei Papi con la quinta edizione di “Cinema & Terme” in programma a Viterbo venerdì 10 settembre.

Maggiori informazioni su www.estfilmfestival.it

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI