Due rallisti per caso alla Pechino-Parigi, il nuovo libro dello scrittore Roberto Chiodi

Sabato 24 febbraio alle ore 17.00 presso il Centro Studi e Ricerca il Leone di Viterbo (via Augusto Gargana, 34) Roberto Chiodi, giornalista, scrittore e pilota presenterà il suo nuovo libro intitolato “Due rallisti per caso alla Pechino Parigi”. Il volume è il racconto degli antefatti, dei preparativi e delle 35 giornate di gara dell’ultima Pechino-Parigi – sesta edizione della mitica corsa vinta per la prima volta nel 1907 dal principe Scipione Borghese su Itala – alla quale ha partecipato insieme a sua moglie Rita a bordo di una Giulia 1.300 preparata dalla Scuderia del Portello
Al via si sono presentati 109 concorrenti con splendide autovetture di cui una quarantina anteguerra. Ha vinto un pilota australiano con una Datsun 240Z, mentre i coniugi Chiodi si sono classificati al 13° posto assoluto, secondi di categoria e primi dei sette equipaggi italiani presenti al rally. Ma soprattutto sono riusciti a conquistare la medaglia d’oro, destinata ai concorrenti (appena 18) che sono stati capaci di rispettare tutti i tiratissimi controlli orari e di concludere le innumerevoli prove speciali entro il tempo massimo.
Chiodi parlerà del rally e del libro, tutto in carta patinata, ricco di 300 fotocolor che raccontano in maniera straordinaria le difficoltà vissute soprattutto in Mongolia – il paese più disabitato del mondo – e i momenti più salienti: oltre a districarsi in corsa lungo un percorso che si sviluppava praticamente nel nulla, gli equipaggi hanno dovuto provvedere con i ricambi di bordo a tutte le riparazioni e si sono dovuti sobbarcare anche otto notti nelle loro tende.
Durante l’incontro verrà proiettato un film realizzato sia con le riprese fatte dagli autori sia con spezzoni entusiasmanti che la troupe ufficiale ha girato dalla partenza sotto la Grande Muraglia fino all’arrivo in place Vêndome.

Ingresso libero.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI