Coppa Italia.Viterbese, arriva la prima vittoria 2-0, eliminato il San Donato Tavarnelle

di Valentino Cesarini

VITERBESE: Bisogno, Megelaitis, Mungo (46′ Simonelli), Semenzato, Ricci, D’Uffizi, Di Cairano, Polidori, Monteagudo, Rodio (65′ Manarelli), Marenco. A disp.: Chicarella, Sorridi, Vespa, Volpicelli, Marotta, Andreis, Aromataro, Mbaye, Nesta, Fofana. All.: Filippi.

SAN DONATO TAVARNELLE: Rossi M., Ciurli, Calamai (60′ Alessio), Carcani, Borghi, Sepe, Contipelli (87′ Siniega), Forconi (46′ Brenna), Gjana (53′ Onori), Viviani (60′ Rossi A.), Lozza. A disp.: Papalini, Noccioli, Travaglini, Ubaldi. All.: Magrini.

ARBITRO: Rispoli di Locri, coadiuvato da Picciché di Trapani e Mastrosimone di Rimini. Quarto uomo: Amadei di Terni.

RETI: 54′ Polidori, 57′ Rodio.

La cronaca

La Viterbese di mister Filippi, sempre in bilico, torna alla vittoria al Rocchi nel turno di Coppa Italia e vola al secondo turno. I toscani del San Donato Tavarnelle sono superati 2-0 e continuano la loro crisi, anche se oggi il match è stato deciso dal rosso al portiere Rossi, reo di aver colpito la palla con le mani fuori dall’area. Era il minuto 52’ e dopo un primo tempo con azioni sia da una parte che dall’altra, la Viterbese con l’uomo in più ne ha approfittato subito, siglando due reti in meno di tre minuti. Al 55’ ci ha pensato Alessandro Polidori direttamente su calcio di punizione a sbloccare il match, mentre Rodio al 58’ ha sfruttato al meglio un cross dalla destra e da pochi passi ha chiuso il match. Due goal che di fatto hanno chiuso il match, con il San Donato che nel finale ha provato a rendere meno amara la sconfitta, ma Bisogno si è trovato  attento quando è stato chiamato in causa.

In Coppa il cammino prosegue per la Viterbese, che sempre al Rocchi riceverà il Giugliano (ha eliminato il Latina) a inizio novembre nei sedicesimi di finale. Ora però è tempo di vincere anche in campionato, anche se le prossime due trasferte si preannunciano abbastanza difficili. Servirà una grande Viterbese per regalare punti e tranquillità a tutto l’ambiente.

A fine gara in conferenza stampa il tecnico Filippi  ha esordito così:

 “Accantoniamo l’episodio con il Latina perché deve rimanere tale. Acquisiamo le certezze ritrovate e pensiamo a Monopoli perché la prima vittoria della stagione è arrivata in coppa. Passo dopo passo dobbiamo ripartire. Teniamo alla Coppa Italia – ha continuato l’allenatore – ci serve per fare minutaggio a quei giocatori che devono recuperare la condizione rispetto agli altri, come Rodio ad esempio. Oggi serviva ripartire ed ho avuto risposte buone. Non era facile dopo la partita con il Latina, ma con tutta la squadra ci tenevamo a fare bene, passare il turno e crescere”.

 

Foto di Massimo Luziatelli

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI