All’Emporio solidale le calze della solidarietà. La calza più lunga del mondo fermata dalla pandemia.

Il famoso trasporto della calza più lunga del mondo dopo venti anni, si ferma a causa della pandemia.

Il 5 gennaio non vedremo le 100 befane coadiuvate dalle mitiche 500, partire da Porta Romana, percorrere le vie di Viterbo, fino ad arrivare davanti la parrocchia del Sacro Cuore al Pilastro.

I bambini festanti non riceveranno le tante caramelle distribuite lungo le strade. Ma le befane del centro Pilastro hanno un cuore grande, e in groppa alle loro scope magiche si sono riunite. Restando a debita distanza e sanificando tutto hanno riempito un buon numero di calze da donare ai bambini indigenti.

Oggi pomeriggio alle 17, insieme alle associazioni: Admo, Avis, 500 Tuscia Club saranno presso l’Emporio solidale per donare le calze della solidarietà.

Buona parte delle calze riempite di dolciumi saranno anche consegnate alla parrocchia Sacro Cuore al Pilastro, sarà poi, il parroco don Flavio Valeri, coadiuvato da don Pierpaolo a distribuire le calze ai bambini.

Grazie di cuore a tutti, per questo gesto di amore e solidarietà, specialmente quest’anno che tante famiglie sono state colpite da questo malefico virus. Un grazie va rivolto al supermercato Todis di Viterbo, che anche quest’anno come da qualche anno, dona al centro Pilastro l’occorrente per riempire le calze della solidarietà.

Luciano Barozzi
Presidente del centro sociale Pilastro

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI