All’Archivio di Stato di Viterbo si celebra la “Domenica di carta”, in memoria di Fabiano Tiziano Fagliari Zeni Buchicchio

Quest’anno la “Domenica di carta”, l’iniziativa divenuta ormai un appuntamento fisso in tutta Italia, organizzato dal Ministero della Cultura, che si svolgerà il prossimo 10 ottobre in Archivio di Stato di Viterbo, è dedicata al ricordo di un amico prezioso degli archivi, Fabiano Tiziano Fagliari Zeni Buchicchio, scomparso, purtroppo precocemente, all’inizio di questo anno 2021.
Nel dettaglio, alle ore 11.30, verrà scoperta una targa con l’intitolazione della sala di studio dell’Istituto alla memoria dello studioso, per poi ricordarne la figura e il suo lavoro di ricerca presentando il secondo volume della collana dei Quaderni dell’Archivio di Stato di Viterbo che, pur non essendo stato concepito come lavoro monografico, contiene una prima, ampia, sezione dedicata a Fagliari, già ispettore archivistico onorario del nostro Ministero, con una serie di contributi di esperti e ricercatori che l’hanno conosciuto e, volentieri, hanno accettato l’invito a scrivere alcune righe su di lui.
Evidenziare i meriti più importanti di Fagliari Zeni Buchicchio è un arduo compito per la ampiezza delle sue pubblicazioni ma se volessimo tentare di azzardare un’ipotesi potremo credere che l’opera di cui andava forse più fiero è stata quella sul Palazzo Orsini di Bomarzo contenuta in una delle maggiori riviste scientifiche internazionali nell’ambito della storia dell’arte e dell’architettura italiana, il Römisches Jahrbuch der Bibliotheca Hertziana.
Certamente interessato a Bomarzo per la peculiarità del luogo e delle sue suggestioni artistiche e introspettive, Fabiano era comunque profondamente legato al territorio, soprattutto a Bolsena ove è stato Sindaco e ha compiuto ricerche a tutto campo sul suo circondario e sul lago, studiandone persino la conformazione idrogeologica e l’altezza dei fondali sul livello del mare, ma anche naturalmente a Viterbo e ai Farnese, signori del Ducato di Castro e Ronciglione.
A proposito del capoluogo, oltre alle ricerche compiute su Palazzo Spreca o sullo stabulum in contrata sancti faustini, quello Stallone del Papa che aspetta ancora di essere recuperato e restituito alla cittadinanza, è celebre la confutazione, o meglio una delle frequenti confutazioni critiche che Fabiano si trovava costretto
Ministero della cultura a pronunciare, dati archivistici alla mano, di fronte alle inesattezze e ad alcuni errori sostanziali pubblicati circa la realizzazione del portico del Comune.
Dedicare la sala di studio che lo ha visto lavorare per anni e anni è dunque un piccolo omaggio, un segno di riconoscimento e gratitudine che abbiamo pensato di offrire affettuosamente alla moglie, signora Giovanna, compagna e complice di una vita.
La seconda sezione del Quaderno inaugura di fatto una possibilità che vogliamo offrire ai ricercatori ed agli utenti dell’Istituto, ovvero quella di pubblicare i prodotti degli studi archivistici condotti nelle carte del territorio ed aventi carattere di interesse per la storia locale o anche nazionale.
La terza ed ultima parte invece è dedicata all’attività, scientifica o istituzionale, compiuta nell’anno dall’Archivio di Stato di Viterbo.
In questa sezione abbiamo riportato, offrendo loro l’onore di pubblicazione, due mostre documentarie virtuali uscite sul sito web ufficiale dell’Archivio in occasione della Giornata della Memoria e del Giorno del Ricordo 2021.
In entrambi i casi abbiamo voluto partecipare alla rievocazione di quanto è accaduto, anche nella nostra città, al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti e ricordare la tragedia dei profughi Giuliani costretti ad abbandonare le loro case per fuggire lontano dall’orrore e dare un futuro ai propri figli.
Un contributo che gli archivi meglio di altri sanno offrire per conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.
La cittadinanza è invitata a partecipare nel rispetto delle norme sul green-pass.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "Scopri l'iniziativa promossa dal Ministero della Cultura per valorizzare il patrimonio archiv vistico librario custodito nelle biblioteche e negli archivi dello Stato 10 ottobre cultura.gov.it Domenica di carta 2021 Apertura straordinaria di Archivi Biblioteche e #domenicadicarta2021 MiC"

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI