Villa Rosa parte la mobilità

La Congregazione delle Suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù, meglio conosciuta come “Casa di Cura “Villa Rosa” ha comunicato l’inizio delle procedure di messa in mobilità per circa il 50% dei propri lavoratori dipendenti. Tale decisione della Direzione di “Villa Rosa” oltre a mettere in discussione la “sopravvivenza” di ulteriori 75 famiglie nella nostra provincia, mette in discussione l’assistenza di circa 180 pazienti particolarmente fragili e la sopravvivenza della struttura, fino ad oggi “fiore all’occhiello” della Sanità viterbese.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI