Vulci, Principi immortali

vulci

Le straordinarie mani d’argento esposte al museo nazionale etrusco di Villa Giulia sono a Vulci. La mostra “Principi immortali. Fasti dell’aristocrazia etrusca a Vulci”in una mostra che sta riscuotendo notevole successo,inaugurata il 15 luglio scorso ubicata  presso il museo archeologico nazionale del castello dell’Abbadia, che rimarrà aperta  fino al 14 settembre 2014.
Gli 80 reperti ritrovati nel 2013 nella necropoli dell’Osteria, in una tomba monumentale databile 640-620 a.C, mostreranno tutto il loro splendore nelle sale del museo e si potrà ammirare la singolare coppia di mani d’argento dalle unghie in lamina d’oro. Importanti reperti, questi, che il Comune di Montalto sta valorizzando con la collaborazione della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria meridionale e del Ministero per i beni e le attività culturali.
L’evento mette in risalto il grande lavoro degli archeologi e dei restauratori, che in questi ultimi due anni stanno valorizzando la famosa necropoli dell’Osteria, nella quale in una importante tomba principesca sono stati trovati, oltre alle mani d’argento, piccoli oggetti come lo scarabeo-egizio con il prenome del faraone Bocchoris, databile fra il primo e il secondo quarto del VII secolo a.C.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI