Vitorchiano: Passeggiata nei tempi antichi… Brancaleone è tornato

Vitorchiano nell’ultimo week end di settembre torna indietro nel tempo, per riscoprire le sue radici e le antiche leggende che la videro protagonista nell’epoca medievale.
Questo e molto altro, attraverso tante attrazioni, è ciò che avverrà nella tre giorni medievale, organizzata dal Comune di Vitorchiano e la Pro Loco, con il sostegno della Regione Lazio, dal nome “Passeggiata nei Tempi Antichi”, il 25-26-27 settembre, nel centro storico del paese..
Brancaleone da Norcia e la sua armata daranno il via alla manifestazione e l’accompagneranno per tutta la durata.
Un programma, che con la rappresentazione teatrale itinerante Marzio e Santa Rosa “ Vitorchiano tra storia e leggenda” riassume gli avvenimenti del periodo e ne ricalca un percorso gastronomico, con la cena del sabato presso i locali della Locanda Sant’Agnese con lo scopo di far conoscere anche l’arte della cucina vitorchianese e le sue specialità.
Il pomeriggio del sabato vedrà in svolgimento i Giochi Popolari , a seguire le visite guidate lunghe le antiche viuzze del borgo allietati da racconti e leggende di santi e peccatori.
Sabato e domenica apertura da parte delle Chiarine del Mercato degli Antichi Mestieri, spettacoli dei Musici Gaudenti Sonis e Giullari del Diavolo.
E in un medioevo totalmente ricostruito non poteva mancare lo spettacolo di Falconeria a cura dell’Associazione I Falchi di Rocca Romana di Trevignano.
Un accampamento medioevale accoglierà il visitatore alle porte del paese a cura della Compagnia della Gazza.
La ricostruzione fedele del periodo medioevale, s’inquadra nel progetto sulla storia antica di Vitorchiano e si propone di realizzare manifestazioni culturali di impronta storica, per trasmettere alle nuove generazioni i connotati del patrimonio culturale, della comunità, del territorio e dell’ambiente circostante..
Un fine settimana con una comunità che si stringe attorno alla sua storia per poterla raccontare ai visitatori, in modo amabile. Tutto questo fa si che storia e leggenda diventino un unicum di spettacolo irrinunciabile per tutti noi.(S.G.)

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI