Viterbo, piena collaborazione tra amministrazione, gestore e utenza per migliorare le pratiche di raccolta differenziata

Martedì 30 marzo, il gestore dei servizi di igiene urbana del Comune di Viterbo (ATI GESENU / COSP TECNO SERVICE) ha effettuato un incontro, via web, a cui hanno partecipato 18 amministratori di condominio alla presenza del sindaco del Comune di Viterbo Giovanni Maria Arena e del dirigente dell’VIII settore Eugenio Maria Monaco, per discutere dello stato della raccolta differenziata presso i condomini.
L’iniziativa, prevista dal piano di comunicazione, aveva come obiettivo quello di sensibilizzare gli amministratori nel tentativo di superare alcune criticità che riguardano la raccolta differenziata dei rifiuti. A tal proposito, durante l’incontro sono state richiamate le ordinanze sindacali che regolano i conferimenti, le esposizioni e le sanzioni previste per i trasgressori.
I partecipanti hanno evidenziato ampia disponibilità di collaborazione che potrebbe concretizzarsi con l’effettuazione di un’azione congiunta (amministratori/azienda) da rivolgere ai condòmini. Tale azione verrebbe svolta per richiamare all’attenzione dell’utenza, attraverso la consegna di materiale informativo già predisposto dall’ATI, sia alcune buone pratiche per la separazione, sia le possibili sanzioni per inadempienza.

“Un incontro che rientra nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione rivolte ai cittadini – ha sottolineato il sindaco Giovanni Maria Arena a conclusione dell’iniziativa -: in questo caso, con la collaborazione e la partecipazione attiva degli amministratori di condominio. Ho notato grande attenzione, partecipazione e interesse da parte degli stessi amministratori di condominio. Anche i numerosi quesiti posti durante l’incontro rappresentano un bel segnale di collaborazione, in un’ottica di miglioramento del servizio. La corretta differenziazione dei rifiuti da parte di tutti i condomini e una altrettanto corretta esposizione delle attrezzature su suolo pubblico sono due passaggi fondamentali per il miglioramento di tutta la catena riguardante la raccolta differenziata. Tutti noi dobbiamo fare la nostra parte. E l’incontro di ieri sono certo contribuirà a sensibilizzare tante persone che ancora oggi, consapevolmente o meno, non effettuano una corretta differenziazione dei loro rifiuti”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI