Vice sindaco Ciambella replica ai sindacati lavoratori Esattorie.

“Per amor di verità e soprattutto per rispetto dei lavoratori.- La disperazione dei lavoratori che perdono la propria occupazione è sempre comprensibile e rispettabile. La presa di posizione strumentale di alcuni sindacati invece è incomprensibile e irrispettosa, soprattutto nei confronti degli stessi lavoratori….. L’assioma da cui si parte è far credere ai viterbesi che il Comune, dopo che ha subìto il crack Esattorie, non avendo assunto nuovi esattori delle tasse, non ha incassato i tributi attesi…. Il Comune di Viterbo ha prodotto tutti gli atti e le ingiunzioni di pagamento nel rispetto delle norme, con l’impegno di tenere l’aliquota Imu tra le più basse d’Italia”. Così in sintesi la nota di replica di Luisa Ciambella ai Sindacati dei lavoratori Esattorie.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI