Via Francigena, firmato protocollo d’intesa con 17 Comuni laziali

via francigena

Via Francigena: un protocollo d’intesa per valorizzare i territori attraversati da questa antica via. Viterbo è tra i firmatari: il sindaco Leonardo Michelini ha firmato il documento insieme ad altri 17 sindaci di Comuni del Lazio.

Con la firma di tale protocollo, i sindaci dei Comuni di Acquapendente, Bolsena, Campagnano di Roma, Capranica, Caprarola, Formello, Grotte di Castro, Mazzano Romano, Montefiascone, Monterosi, Nepi, Proceno, Ronciglione, San Lorenzo Nuovo, Sutri, Vetralla e Viterbo avviano un progetto di valorizzazione della Via Francigena che vedrà nascere un’effettiva cooperazione strategica ed operativa tra le istituzioni  coinvolte, e che si tradurrà nell’istituzione di un tavolo di coordinamento.

L’incontro è avvenuto a Formello, nella sala Grande di Palazzo Chigi, alla presenza dell’assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione Lazio Lidia Ravera, del Direttore dell’Agenzia regionale per il Turismo Gianni Bastianelli, del presidente dell’Associazione Europea Vie Francigene, del primo cittadino di Formello Sergio Celestino e dell’onorevole Alessandra Terrosi.

Lo stesso tavolo sarà composto da rappresentanti istituzionali dei soggetti sottoscrittori ed avrà precise funzioni, tra cui la condivisione di strategie,  orientamenti ed indirizzi per la programmazione territoriale dei Comuni coinvolti, e la promozione di azioni concrete di cooperazione per l’attuazione di progetti integrati di sviluppo locale.

“E’ un’occasione per Viterbo e per l’intero territorio attraversato dalla Via Francigena – ha detto il sindaco Michelini –. Questo documento avvicinerà i diversi Comuni interessati in uno stretto scambio di idee e di progetti che grazie alla rete e alla cooperazione potranno più facilmente essere realizzati”.

All’incontro, insieme al sindaco, ha partecipato anche il vice sindaco Luisa Ciambella.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI