VI Concorso scolastico “Conoscere san Crispino da Viterbo”

L’associazione san Crispino da Viterbo, organizzatrice del VI concorso scolastico “Conoscere san Crispino da Viterbo” ha proposto quest’anno il tema “San Crispino tra noi”.

È stata senza dubbio una edizione molto interessante per la massiccia partecipazione e la complessità del concorso articolato in tre parti: una, riservata agli alunni della scuola dell’infanzia e della I e II classe della scuola primaria chiamati a realizzare un elaborato grafico; un’altra, per le classi III, IV e V della primaria chiamate per la prima volta ad interpretare un musical; infine, gli alunni dellascuola secondaria e le prime classi del classico e linguistico “Buratti” di Viterbo, hanno redatto un elaborato scritto.

Per il concorso “teatrale”, la commissione è stata presieduta dal noto personaggio televisivo Laura Leo con il supporto del performer Gabriel Glorioso: come membri della giuria Vera Anelli, Umberto Di Fusco e docenti e membri dell’associazione.

Per il concorso “letterario”, la commissione è stata presieduta da Luciana Vergaro, da Tito Siddi e da membri dell’associazione e frati cappuccini.

La sede scelta per la manifestazione del triplice concorso è stata il teatro San Leonardo in via Cavour, dove sono stati esposti gli elaborati grafici e rappresentati i musical. Per quanto riguarda i premi: le quattro lim (lavagna interattiva multimediale) in palio per il concorso “teatrale” e “artistico”, verranno consegnate agli alunni delle scuole vincitrici il 7 giugno al convento san Paolo dei frati cappuccini di Viterbo alla presenza del padre priore Alessandro Di Blasio, dei docenti, dei parenti ed amici dei ragazzi.

Gli studenti del liceo vincitori del concorso”letterario” riceveranno borse di studio in denaro domenica 17 in occasione dei festeggiamenti in onore di san Crispino. Lo stesso giorno, il presidente dell’associazione san Crispino Mario Laurenti, il coordinatore del concorso Alessandro Vettori, il padre priore Alessandro Di Blasio, daranno appuntamento al prossimo anno per un nuovo concorso scolastico.

Alessandro Vettori

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI