Vento e bufera: omaggio a Pier Vittorio Tondelli al Cosmonauta

vento e bufera

Pier Vittorio Tondelli: 21 anni fa moriva lo scrittore cult di Altri Libertini. Tondelli, che per diversi giovani scrittori che l’hanno seguito era stato praticamente un faro, se ne è andato nel 1991 dopo aver dato alle stampe due anni prima Camere Separate l’ultimo romanzo considerato da molti il suo “testamento spirituale”. Un libro che racconta di una malattia incurabile che consuma, e uccide, il compagno di uno scrittore di successo. Pier Vittorio Tondelli è morto di Aids, una malattia di cui pochi erano a conoscenza, che lo ha spento all’età di 36 anni.

In prima mondiale sabato 10 e domenica 11 ottobre presso il Circolo Il Cosmonauta di Viterbo andrà in scena Vento e Bufera, un omaggio a Pier Vittorio Tondelli, elaborazione e riscrittura di Altri Albertini realizzata da Michele De Vito per la regia di Massimiliano Vado.

Tondelli, nato a Correggio nel settembre del 1955, il successo lo conquista infatti nel 1980 con Altri libertini, un insieme di racconti che si impone per la modernità di un linguaggio, specchio della generazione anni Settanta cresciuta negli anni del compromesso storico, fin troppo esplicito. Il volume, giunto alla sua terza edizione, viene sequestrato per ordine del Procuratore generale de L’Aquila. L’accusa è di oscenità e oltraggio alla pubblica morale. Quello stile forte conquista invece i giovani, che si specchiano nelle sue parole. Tra questi c?è anche un suo noto compaesano, Luciano Ligabue, che legge Altri libertini mentre sta facendo il militare. E ne rimane profondamente segnato…

Sul palco de Il Cosmonauta Eleonora Belcamino, Fabrizio Colica, Federica Gumina, Martina Querini, Nick Russo, Filippo Tirabassi, Gloria Radulescu, Giuliaa Fiume, David Marzi, Barbara Ciacci. I costumi sono di Laura di Marco, il video di Ludovico Di Martino, aiuto regia Barbara Ciacci.

Il costo del biglietto è di 7 euro. Prenotazioni ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI