Trasporto scuolabus, assessore Micci: “Il servizio attivo dal 16 settembre”

Trasporto scuolabus anno scolastico 2021/2022, al via il prossimo 16 settembre. Lo comunica l’assessore alla pubblica istruzione Elpidio Micci, che oltre a ricordare l’avvio dell’importante servizio, richiama l’attenzione su alcune piccole regole che gli studenti dovranno rispettare, sia a bordo dello scuolabus, sia nelle fasi di salita e discesa dal mezzo. “Si tratta di un semplice vademecum che interessa principalmente gli studenti, e in parte anche i genitori. Gli stessi dovranno attenersi a quanto previsto in modo da proteggere la propria salute e quella del personale incaricato a svolgere il servizio. Con l’occasione – ha aggiunto l’assessore Micci – voglio rivolgere a tutti gli alunni, dai più piccoli della scuola infanzia a quelli più grandi della primaria e secondaria, un augurio sincero di buon inizio anno scolastico. Augurio che estendo naturalmente ai dirigenti scolastici, con cui mi rapporto costantemente durante l’anno, a tutti gli insegnanti e a tutto il personale che a vario titolo opera all’interno degli istituti”.
Tornando al decalogo, si ricorda che:
– è obbligatorio per gli alunni trasportati indossare la mascherina, facendo attenzione a proteggere naso e bocca.
– All’entrata dello scuolabus gli alunni dovranno igienizzare le mani, utilizzando l’apposito dispenser.
– Quando lo scuolabus arriva alla fermata, il genitore dovrà stare a 1 metro dalla porta dello scuolabus.
– Sarà cura dei genitori istruire correttamente i bambini al rispetto delle regole impartite dal personale in servizio e all’utilizzo corretto dei DPI, in modo tale da garantire la sicurezza degli utenti stessi e del personale in servizio.
– Alle fermate, genitori e accompagnatori degli utenti dovranno astenersi dall’avvicinare il personale in servizio. Qualsiasi tipo di comunicazione può essere fatta in un secondo momento tramite contatto telefonico e a mezzo mail.
– Non va occupato il posto disponibile vicino al conducente (laddove esistente).
Il decalogo è consultabile sul sito www.francigena.vt.it .
COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI