Tour dei Frantoi della Tuscia, primo round con la mitica Jaguar E-type coupè

Luciano Pasquini

La prima uscita di Tour dei Frantoi della Tuscia è stata il 6 novembre scorso. Partner di questa carovana itinerante O.P. Latium la più grande Organizzazione di produttori Olivicoli della Regione Lazio e Coldiretti Viterbo. La manifestazione scaldando i motori, mira a far conoscere l’Olio Extra Vergine di Oliva, prodotto nella Tuscia, le sue caratteristiche organolettiche e l’importanza che riveste per l’economia, e il paesaggio della Tuscia. Il tour in questo appuntamento ha fatto tappa presso: La Cooperativa Agricola Cesare Battisti,(a seguire Oleificio Sociale Cooperativo Agricolo di Tuscania, Frantoio Cerrosughero di Laura De Parri Canino, Fattoria Madonna delle Macchie Castiglione in Teverina). La Cooperativa Cesare Battisti di Vetralla, nel suo primo appuntamento con relativo banco di assaggio olio ha presentato la mitica Jaguar E-type coupè, che molti ricorderanno come la macchina usata da Diabolik e Eva Kant, la famosa coppia di ladri dei fumetti, nati dalla matita di Angela Giussani, la quale, non a caso, scelse per il suo eroe la migliore auto sportiva dell’epoca in una tenebrosa livrea nera!
La Jaguar E-type fu presentata al pubblico in occasione del salone dell’auto di Ginevra del 1961, ne divenne immediatamente la regina. Le sue linee aerodinamiche ed eleganti conquistarono tutti, tanto che perfino Enzo Ferrari ebbe a definirla: “…l’auto più bella mai costruita”.
Oltre che per la linea, la Jaguar E-type si distingueva anche per le caratteristiche meccaniche: il motore (un bialbero di 3.800 cc, con sei cilindri in linea e triplo carburatore) erogava ben 256 CV ed era in grado di spingere la vettura ad oltre 240 km/h. Dotata di quattro freni a disco, sospensioni indipendenti ed una struttura mista semi-scocca/telaio. Il successo della Jaguar E-type fu enorme, specie presso quel pubblico che, appartenendo al jet set, poteva permettersela. Tra i primi proprietari si ricordano il Principe Ranieri di Monaco, il Principe Costantino di Grecia, Frank Sinatra, Peter Ustinov, Charlton Heston, Jack Lemmon, Dean Martin ed altri famosi nomi dell’epoca. Il suo fascino non sembra ancora tramontato se nel maggio 2018 una Jaguar E-type è stata l’auto prescelta dal Principe Harry per accompagnare la sua novella sposa Meghan Markle dalla Cappella di San Giorgio al Castello di Windsor.
Il prodotto e l’assaggio: La Cooperativa Cesare Battisti, fondata nel 1922, è un punto di riferimento per l’olivicolturadel territorio . Lo sforzo di migliorare la qualità del prodotto parte dai campi dove i tecnici dell’ O.P. Latium controllano e supportano gli olivicoltori, periodicamente nelle loro scelte, al fine di ottenere un prodotto di alta qualità, e con la medesima attenzione seguono le fasi di trasformazione nel nuovo e moderno frantoio. il Prodotto “degustato” è il “DESIO” Monovarietale CANINESE, ottenuto da Cultivar 100% di varietà Caninese. Un bel colore verde intenso, con riflessi dorati e un fruttato che ricorda quello dell’oliva sana e matura appena raccolta. Al palato un sapore deciso, con sentori di carciofo, cardo selvatico e pomodoro acerbo. Piacevolmente piccante e amarognolo. L’amaro e il piccante sono qualità positive nella valutazione di un’olio extravergine di oliva. “DESIO” ben rappresenta l’essenza del territorio, ricco di “polifenoli”, che sono un prezioso aiuto alla nostra salute. Si accompagna con tutti i piatti della cucina mediterranea, ottimo sulle Bruschette, carne alla brace e zuppe. Nel punto vendita adiacente al frantoio è disponibiletutta la gamma degli olii extravergini prodotti dalla Cooperativa compreso la “D.O.P TUSCIA” ambasciatore del territorio accompagnato ad una nutrita esposizione di prodotti della tradizione enogastronomica della Tuscia.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI