Torna il Galà dei Cavalieri, serata di solidarietà per Padre Scaringella

Presentata a Palazzo dei Priori l’edizione 2015 del Gala dei Cavalieri per il Comune presiedeva l’assessore Giacomo Barelli .
Un appuntamento che da nove anni, grazie all’ Anioc (Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche) e all’Avis porta una folata di solidarietà in casa.
Nel corso delle precedenti edizioni in molti hanno partecipato a questo evento e numerosi sono stati i fondi raccolti che sono stati poi devoluti sia ad associazioni del territorio che, come sempre, all’Associazione Janine e Janette fondata appositamente con l’intento di sostenere l’attività di Padre Stefano Scaringella.
E non poteva essere che così anche questa volta.
L’iniziativa si svolgerà sabato 14 novembre presso l’hangar officina del 4° Reggimento Sostegno ”Scorpione” a conferma di come l’Aviazione dell’Esercito sia attenta alle attività sociali promosse dalle diverse realtà della Tuscia.
I proventi della cena di beneficenza sono destinati alla Scuola per Infermieri città di Viterbo ad Ambanja in Madagascar, a cui si aggiungono le iniziative dell’Unione Italiana Ciechi e della casa di Accoglienza Sacra Famiglia .

E’ stato il delegato provinciale Anioc, Col. Salvatore Mastrangelo, Comandante del Sostegno dell’Aves a illustrare l’opera di solidarietà per Padre Stefano Scaringella ed il suo ospedale in Madagascar,mentre per l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Viterbo ha parlato Elena Dominici . quale presidente dell’associazione Janine & Janette è pure intervenuto Giancarlo Gabbianelli, , oltre al Comandante del 4° Reggimento Sostegno Aviazione dell’Esercito “Scorpione”, Col. Giuseppe Troisi, e Suore Maria Floria responsabile della Casa di accoglienza Sacra Famiglia.
Durante la presentazione è stato ribadito lo scopo benefico di questo evento, che permette la raccolta di fondi per l’associazione Janine e Janette ,fondata specificamente per tendere una mano a Padre Stefano Scaringella, medico chirurgo, l’oculista francescano che nei suoi tanti ani di permanenza in Madagascar è riuscito a salvare la vista a molti malgasci operandoli di cataratta, un male endemico che colpisce in modo particolare gli abitanti dell’isola.
Padre Stefano ha creato anche una scuola per infermieri,intitolata alla “ Città di Viterbo”. All’evento hanno dato il loro patrocinio : la Provincia, il Comune, la Curia Vescovile, la Prefettura, la Questura, la Fondazione Carivit, la Banca di Viterbo Credito Cooperativo, la Confartigianato, la Federlazio, la Camera di Commercio, il Sovrano Militare Ordine di Malta, il Sacro Militare Ordine Costantiniano di S. Giorgio.Alla serata del 14 l’assessore Barelli ha assicurato la presenza dell’Amminsitrazione Comunale e sua in prima persona. Un ricordo nel corso della conferenza è andato all’indimenticabile Alessandra Corsi cuore pulsante dell’Associazione, responsabile Ufficio stampa del Comune di Viterbo che purtroppo non è più tra noi.
Chi volesse partecipare alla serata e contribuire alla solidarietà può prenotare alla segreteria Anioc, tel 0761/3929459989 – , segreteria Avis 0761/1711076 4° Rgt Scorpione 0761-353921 entro il 3 novembre 2014.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI