The Cities and Cemeteries of Etruria: la prima traduzione integrale

Città e Necropoli d’Etruria, a cura di Elisa Chiatti e Silvia Nerucci, con la traduzione di Domenico Mantovani  e l’introduzione di Giuseppe M. Della Fina, pubblicato dalla Nuova Immagine di Siena, è la prima traduzione italiana integrale di The Cities and Cementeries of Etruria di George Dennis, diplomatico, esploratore e archeologo britannico, che a metà Ottocento dedicò una parte importante della sua attività alla scoperta degli Etruschi.

Il libro sarà presentato a Civitonica mercoledì 28 ottobre alle 17 presso la sala conferenze del Forte Sangallo a Civita Castellana.

Dennis, durante i suoi viaggi esaminò attentamente i monumenti, prendendo appunti voluminosi e descrivendoli minuziosamente. Da qui l’importanza di avere una traduzione integrale in lingua italiana, che dopo molti anni e dopo svariate pubblicazioni di piccole monografie, grazie al contributo di persone che si sono appassionate alla “causa Dennis” si è riusciti a ottenere.

Città e necropoli d’Etruria si compone di due volumi, per oltre 1200 pagine complessive, un vero e proprio classico dell’etruscologia e allo stesso tempo un affascinante libro di viaggio. L’attuale edizione italiana, la cui revisione è frutto di alcuni anni di lavoro, ricalca fedelmente l’edizione inglese di Dennis del 1883, sia nella struttura, nella suddivisione dei capitoli, che negli indici e nelle note, completamente tradotte e riportate.

I due volumi sono preceduti da una corposa introduzione di oltre cento pagine, in cui Dennis offre una panoramica completa sul mondo degli Etruschi. I 64 capitoli dell’opera sono descrizioni minuziose e dettagliate dei vari siti etruschi che Dennis visitò; tra questi ce n’erano alcuni ancora avvolti nella leggenda e nel mistero, di cui non si conosceva e non si conosce tuttora neanche la collocazione geografica; come per esempio la mitica e leggendaria Statonia e il lago omonimo, siti su cui Dennis provò ad avanzare alcune ipotesi grazie alle testimonianze raccolte durante il suo Tour.

Nei due volumi, Dennis descrive con minuziosa precisione i siti della Tuscia e dell’Etruria già scoperti e da lui visitati, anche quelli di cui all’epoca si conosceva poco rispetto a quanto è venuto alla luce dagli scavi effettuati negli anni successivi.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI