Scuola sottufficiali esercito Viterbo,esercitazione congiunta denominata “Una Acies 2020”.

Nei prossimi giorni, per la durata di tre mesi, circa mille frequentatori dell’area della Formazione, specializzazione e dottrina dell’esercito, provenienti dal Comando per la formazione e scuola di applicazione dell’esercito di Torino, dall’Accademia militare di Modena e dalla Scuola sottufficiali di Viterbo, inizieranno l’esercitazione congiunta denominata “Una Acies 2020”.

Le attività addestrative si svolgeranno contemporaneamente nelle scuole d’arma e di specialità (scuola di fanteria, scuola di cavalleria, comando di artiglieria, comando di artiglieria contraerea, comando genio, scuola dei trasporti e materiali, scuola di commissariato e centro addestramento di paracadutismo); comandi vari (comando militare della Capitale, comando dei supporti logistici, direzione di amministrazione dell’esercito); nelle vaste aree addestrative del poligono di Monte Romano (Viterbo) e di Torre Veneri (Lecce), e in parte anche nelle rispettive sedi di servizio per i corsi in e-learning tenuti dal comando trasmissioni e dalla Scuola telecomunicazioni forze armate.

Le attività addestrative saranno un momento fondamentale per la verifica operativa delle capacità raggiunte a livello dottrinale, dai frequentatori degli istituti di formazione.

L’addestramento a favore di ufficiali, marescialli, allievi ufficiali e allievi marescialli prevederà varie attività: le squadre e plotoni di fanteria a fuoco con armi portatili e di reparto, corso di istruttore al combattimento in aree urbane, pattuglie diurne e notturne in ambiente non permissivo, impiego dei principali mezzi e sistemi d’arma in dotazione alla fanteria, alla cavalleria (blindo puma, centauro e carro ariete), all’artiglieria (Fh70), procedure per la difesa nucleare biologica, chimica e ambientale, addestramento con esplosivi, impiego dei mezzi e dei materiali del genio (ponte Bailey), corso di protezione delle forze, sicurezza delle comunicazioni, cyber defence, corso scorte tecniche, impiego dei mezzi mobili campali, corso di pattugliatore scelto e di abilitazione al lancio con il paracadute ad apertura vincolata.

La molteplicità delle attività addestrative di “Una Acies 2020” svolta dagli uomini e dalle donne dell’area della Formazione, specializzazione e dottrina dell’esercito italiano, costituiscono una rilevante occasione di crescita per i futuri quadri dell’esercito, riuniti in un’unica schiera.

Tutte le attività logistiche e addestrative vengono condotte nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti in materia di pandemia Covid-19.

Scuola sottufficiali esercito Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI