“Sculture in campo” inaugurazione con progetto di ampliamento del Parco internazionale di sculture contemporanee permanenti

Si inaugura sabato 11 settembre, alle 11.30, a Bassano in Teverina alla Casetta Lola e il Querceto, la quinta edizione di “Sculture in campo” con il progetto di ampliamento dell’omonimo Parco internazionale di sculture contemporanee permanenti. Si aggiungono tre nuove sedi a questo museo diffuso: all’ingresso del borgo medievale, con la Valle delle Presenze, e all’interno delle mura, nelle gallerie al coperto degli spazi Ipogeo e Progetti, dedicati ai progetti espositivi temporanei. Si consolida, così, il rapporto con il territorio, con tre ulteriori luoghi significativi del passato e del presente dello splendido comune del viterbese.

L’AMPLIAMENTO DELLA COLLEZIONE PERMANENTE

Sculture in campo è un work in progress: ogni anno alla collezione permanente del Parco si aggiungono opere di artisti selezionati dal comitato scientifico composto da Lucilla Catania, Cesare Biasini Selvaggi, Cecilia Canziani, Roberto Gramiccia e Anna Maria Panzera. In questa occasione saranno presentate al pubblico, nelle sedi di Casetta Lola e de Il Querceto, cinque nuovi lavori di Simone Bertugno, Claudio Palmieri, Renzogallo, Fiorella Rizzo, a cui si aggiunge una scultura proveniente da una collezione privata di Tito Amodei, scomparso nel 2018.

LA NUOVA SEDE DELLA “VALLE DELLE PRESENZE” E L’INGRESSO DEGLI SCULTORI EMERGENTI

l Parco diffuso di Sculture in Campo si amplia con la sede a cielo aperto della Valle delle Presenze antistante l’ingresso al borgo medievale, riservata agli scultori emergenti. Questo ampliamento del progetto, finanziato dal- la Regione Lazio, è stato promosso e sostenuto dal Comune di Bassano in Teverina. Le opere selezionate sono di Davide Tagliabue, Simone Cametti, Gisella Chaudry e Daniela Palluello. Sono i progetti vincitori del concorso ri- volto ad artisti under 40 indetto da Sculture in Campo, tra quelli pervenuti da tutta Italia, ideati in relazione ai luoghi ospitanti immersi tranatura e archeologia, e ispirati ai legami tra l’uomo, l’ecosistema e il cosmo.

L’OMAGGIO A CLOTI RICCIARDI

Le due nuove sedi “al coperto” di Sculture in Campo sono entrambe all’interno del borgo storico di Bassano in Teverina: lo spazio Ipogeo e Progetti dedicati a ospitare mostre temporanee di approfondimento storico e critico sulla scultura. L’inaugurazione del prossimo 11 settembre svelerà anche l’omaggio dedicato a Cloti Ricciardi (Roma, 1939), di cui il pubblico ha potuto ammirare Respiro (1968) nel recente allestimento a Palazzo delle Esposizioni in occasione della Quadriennale d’arte 2020. «Ho fortemente voluto questa mostra-omaggio alla carriera di Cloti Ricciardi, protagonista d’avanguardia della ricerca artistica degli anni Sessanta e Settanta e attivamente impegnata nel movimento femminista di quegli anni. La mostra, a cura di Cesare Biasini Selvaggi con la collaborazione di Mariolina Ricciardi, accoglierà opere plastiche, altorilievi e opere grafiche che magistralmente fondo- no materia, pittura, scultura e installazione con un’analisi dello spazio e un linguaggio formale decisamente personale, difficilmente ascrivibili agli “ismi” del nostro tempo. Uno degli intenti del nostro Parco Internazionale di Scultura è quello di contribuire a rimuovere quel velo dietro il quale si cela ancora l’attività di tante, troppe scultrici ignorate, sottovalutate, prive di approfondimenti storico-critici adeguati, nonostante abbiano apportato alla scultura contemporanea un contributo di una ricchezza concettuale e plastica straordinaria», dichiara Lucilla Catania, fondatrice e presidente di Sculture in Campo.

IL NETWORK INTERNAZIONALE DEI PARCHI DI SCULTURA

L’inaugurazione di settembre segnerà anche il “click day” del lancio del nuovo sito internet di Sculture in Campo, una vera e propria piattaforma multicanale che comprenderà una sezione dedicata al network che, partendo da Bassano in Teverina, intende riunire, raccontare, promuovere e mettere in connessione tutti i parchi di scultura presenti tra i cinque continenti, evidenziandone buone pratiche, fornendo consulenza tecnico-scientifica, andando a definire le rotte di un turismo globale dei parchi di scultura attraverso percorsi tematici o geografici.

La mostra

Sculture in Campo. Parco Internazionale di Scultura Contemporanea

A cura di: Lucilla Catania, Cesare Biasini Selvaggi, Cecilia Canziani, Roberto Gramiccia, Anna Maria Panzera

Inaugurazione: sabato 11 settembre 2021, ore 11,30, Casetta Lola e Il Querceto-Località Poggio Zucco-Bassano in Teverina.

Per visitare Sculture in Campo. Parco Internazionale di Scultura Contemporanea è possibile prenotarsi al seguente indirizzo: info@scultureincampo.it.

 

Comune di Bassano in Teverina

 

Lucilla Catania,ideatrice, artista, presidente dell’omonimo Parco di Sculture in Campo

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, albero e natura

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI