Progetto “Arte bianca”: al via i bandi per la formazione gratuita di 30 disoccupati

“Arte bianca: innovazione di mestiere”. Il titolo sintetizza con efficacia gli obiettivi del nuovo progetto di CNA Sostenibile, che ha ricevuto il semaforo verde dalla Regione Lazio ed è dunque pronto a partire.

Sono stati pubblicati proprio oggi i bandi per l’ammissione di 30 disoccupati/inoccupati ai due percorsi formativi gratuiti previsti e si sono aperte le iscrizioni, con scadenza il prossimo 1° luglio. Si offre a 15 tra giovani e adulti l’opportunità di conseguire la qualifica di “panificatore” a conclusione di un’esperienza di 560 ore, comprese le 200 di stage in un’impresa artigiana del settore.

Gli altri 15 potranno ricevere l’attestato di qualificazione professionale in “addetto alla promozione e alla vendita di prodotti da forno, tipici e street food”. In questo secondo caso, le ore di frequenza saranno 350, quasi la metà (180) dedicate allo stage in azienda. I partecipanti a entrambi i corsi fruiranno di una consulenza individualizzata (15 ore) mirata a favorire l’inserimento professionale e la creazione d’impresa.

Queste azioni si integrano con la formazione gratuita di 40 ore per 13 artigiani della panificazione sugli aspetti innovativi della gastronomia e dello street food.

Con “Arte bianca”, CNA Sostenibile ha partecipato al bando “Mestieri” della Regione Lazio, che è rivolto a generare occupazione attraverso il rilancio dei mestieri tradizionali. “Dopo quella nei settori del ferro e del legno, dunque, ancora una sfida per il sistema CNA, che anche stavolta ha tenuto conto, nella progettazione, dei bisogni espressi dalle imprese. La panificazione è un mondo vivace, in evoluzione. Di sicuro ha un grande potenziale”, osserva Luana Melaragni, responsabile di CNA Sostenibile. Le imprese ricercano sia figure che abbiano la conoscenza dell’intero processo di lavorazione dei prodotti e le abilità necessarie, sia professionalità che contribuiscano ad apportare cambiamenti nella promozione e nella vendita. Così come chiedono un affiancamento nella diversificazione dell’offerta, con lo sguardo rivolto anche allo sviluppo del turismo.

Una risposta concreta arriva dalla CNA con questo progetto.

Grazie al cofinanziamento Regione Lazio – Unione Europea (Por Fse2014-2020), la partecipazione ai corsi è gratuita, con indennità di frequenza. Possono presentare la domanda, disoccupati/inoccupati di età superiore ai 18 anni che abbiano assolto all’obbligo scolastico e siano residenti o domiciliati da almeno sei mesi nel Lazio.

Informazioni dettagliate e iscrizioni: CNA Sostenibile, a Viterbo, in via dell’Industria snc (località Poggino). Telefono: 0761.1768398 – formazione@cnasostenibile.it.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI