Nuove abilitazioni per il controllo e la gestione della fauna selvatica

Si sono conclusi questa mattina con la consegna degli attestati nella sede della Camera di Commercio Viterbo i due corsi per “Aspiranti selecontrollori per il controllo e la gestione degli ungulati sul territorio”. L’attività formativa è stata organizzata a Farnese e Viterbo dall’Ambito Territoriale di Caccia-ATC VT 1, in collaborazione con il CeFAS, e ha visto la presenza complessivamente di circa 80 partecipanti.

L’iniziativa rientra tra le attività di gestione e controllo della diffusione del cinghiale sul territorio, di cui la caccia di selezione è uno dei principali strumenti, ed è necessaria secondo quanto disposto dalle recenti D.G.R. della Regione Lazio in materia di controllo della fauna selvatica, con l’obiettivo di introdurre azioni concrete tese a garantire uno sfruttamento sostenibile e mantenere un equilibrio faunistico della popolazione degli ungulati, mitigare gli impatti negativi quali quello di natura ecologica, danni al comparto agricolo e incidenti stradali.

L’elevata partecipazione al corso e il particolare apprezzamento espresso dai partecipanti per la qualità degli interventi in aula, garantiti da esperti tecnici faunistici e balistici, ha fatto sì che per l’anno 2020 siano state già lanciate altre iniziative formative, sempre a beneficio delle figure preposte alla gestione e il controllo faunistico-venatorio degli ungulati.

Alla cerimonia di consegna degli attestati sono intervenuti: Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo; Giovanni Carlo Lattanzi e Lodovico Lesen, rispettivamente responsabile e funzionario dell’Area Decentrata Agricoltura Lazio Nord della Direzione regionale Agricoltura, promozione della filiera e della cultura del cibo, caccia e pesca della Regione Lazio; Fabrizio Ronca, presidente ATC VT1; Giovanni Arena, sindaco di Viterbo.


————————————————————

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI