Montefiascone: il cuore batte più sicuro con il nuovo defibrillatore e i corsi BLSD

Chiara Mezzetti

Da  sabato 13 ottobre, il cuore di Montefiascone batte più sicuro. Infatti, presso la palestra Athlon Power è stato consegnato stamattina il primo defibrillatore pubblico del comune. Un bel regalo, ottenuto interamente tramite donazioni e beneficenza. Sono partiti anche i corsi di 6 ore (dalle 8 alle 14) di BLSD e PLSD, gratuiti (costerebbero 50 € a persona). I corsi, a numero chiuso per un massimo di 30 iscritti, sono aperti a Forze dell’Ordine, Polizia Locale, professionisti e studenti di ambito sanitario. È in questa occasione che è stato possibile apprendere manovre di disostruzione pediatriche e di rianimazione cardiopolmonare, oltre che a utilizzare il macchinario in modo corretto ed efficace. In conclusione la consegna di un attestato riconosciuto da American Heart Association. “Montefiascone cardioprotetta” è un’idea nata dall’entusiasmo di Alessio Lanzieri, giovane laureando in Infermieristica di Montefiascone, che in pochi mesi (l’iniziativa è partita a maggio) è riuscito a raccogliere con l’aiuto di Aido Gruppo Comunale Montefiascone e singoli cittadini, una somma sufficiente a coprire non solo l’acquisto del defibrillatore e il pagamento dei corsi, ma anche i costi di installazione e il totem idoneo alla conservazione. Il defibrillatore sarà infatti posto alla fine della Strada del Lago, nei pressi della pizzeria “Da Ivaldo”. “Il lago è uno dei luoghi più lontani dal Pronto Soccorso. È assurdo che non ci fosse un defibrillatore. Basta guardare i comuni fuori dalla zona. Sono tutti attrezzati. Spero che questa iniziativa porti anche gli altri paesi sul lago a proteggersi. Abbiamo già in programma di comprare un altro defibrillatore e posizionarlo al Corso di Montefiascone. È una zona di difficile accesso per l’Ambulanza. Ci piacerebbe anche istituire altri corsi, e magari portarli nelle scuole”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI