Michele Prestipino ad Ombre Festival , mafie di ieri e di oggi, contaminazioni ed espansioni

Una lezione sulla mafia in generale quella resa oggi per Ombre Festival a piazza del Gesù dal  Procuratore Aggiunto a capo della DDA di Roma Michele Prestipino intervenuto insieme al Pm Giovanni Musarò, l’incontro moderati da Giacomo Barelli e Giorgio Renzetti. Il riferimento è al libro  “Le mafie di ieri e di oggi raccontate nel libro firmato dal procuratore capo Giuseppe Pignatone e dallo stesso  Michele Prestipino.

Dalle mafie tradizionali al metodo mafioso di gruppi criminali autoctoni: così il crimine organizzato si prende le città in Italia e non solo. Ma ecco come i migliori investigatori dell’Antimafia scardinano teoremi ed escogitano strategie di lotta.

il Lazio in questi ultimi anni ha scoperto svariata criminalità.Anche Viterbo.Tredici arresti per infiltrazioni mafiose. Per la prima volta applicato il 41 bis a nord di Roma .

E Prestipino cita  come esempio Leonardo Sciascia che definisce: “un genio visionario” che già nel ’62 ne “Il giorno della civetta”teorizzava la capacità espansiva della mafia che va oltre il suo territorio, evidenziando il vero punto di forza delle mafie nella capacità di tessere relazioni con il mondo altro.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI