Lago di Vico, scoperti a pescare in area protetta

È finita male a padre e figlio originari di Bolsena rispettivamente di 57 e 27 anni che sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione per furto aggravato.I due uomini durante l’arco della notte si sono recati sul lago di Vico nell’area protetta e di ripopolamento ittico e con una rete di un chilometro hanno pescato a strascico riuscendo a portare via circa tre quintali di pesce ‘coregonè, dopodiché hanno caricato il pesce su un furgone e si sono allontanati verso casa. I due pescatori sono stati dichiarati in stato di arresto e posti a disposizionedell’Autorità Giudiziaria di Viterbo che li dovrà giudicare sull’accaduto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI