La Via Francigena sempre più sulle orme del cammino di Santiago

Luciano Pasquini

Una bella scarpinata di oltre 22 km da Acquapendente a Bolsena nella prima tappa di  CamminainTuscia, giovedi 4 ottobre  sulle orme di Sigerico primo narratore di viaggi da Roma a Canterbury.Era  l’Anno Domini 990 quando Sigerico, arcivescovo di Canterbury, decide di recarsi a Roma per ricevere personalmente dalle mani del Papa il simbolo della propria dignità arcivescovile. Fu durante il viaggio di ritorno verso la sua terra che Sigerico annotò dettagliatamente il suo viaggio ed i luoghi di sosta in un interessante diario, giunto fino a noi.

La Via Francigena viene sempre più apprezzata dai camminatori di tutto il mondo grazie alla collaborazione che si è creata tra Comuni interessati Pro Loco  la Camera di commercio e CAI che ne cura i sentieri, si rivela sempre di più un ottimo veicolo per promuovere storia, paesaggi, prodotti tipici della Tuscia. Ancora molto lavoro attende il percorso Laziale nel miglioramento della ricettività,i  risultati non tarderanno ad arrivare mettendoci  in competizione diretta con il cammino di’ Santiago.

Il cammino sulla via Francigena nelle tappe  annotate dallo stesso Sigerico ci darà occasione non solo di godere della natura e degli scorci della Tuscia in una delle stagioni più belle e miti dell’anno, ma anche di parlare della Via che per secoli non fu solo “strada” quanto piuttosto vero a proprio canale di collegamento per uomini, merci, idee, culture.

Un libro  ne ricalca le tappe e  i significati interiori : “La mia Francigena” due scarpe e una borraccia da Proceno a Monterosi di Stefano Mecorio giornalista pentito,  nativo nella Tuscia,  vive a Farnese e conduce una vita agreste, qui ha finalmentetrovato la sua dimensione. Il libro è la condivisione di un sogno con un talento del giornalismo quell’Andrea Arena prematuramente scomparso, che ha fatto emergere in Macorio quella interiorità unita alla realizzazione del desiderio di un grande amico che troppo presto ci ha lasciato. Intanto  il cammino prosegue:

Venerdì 5 ottobre: Bolsena-Montefiascone

Sabato 6 ottobre: Montefiascone-Viterbo

Domenica 7 ottobre: Viterbo-Vetralla

Lunedi 8 ottobre: Vetralla-Sutri nel pomeriggio (sosta intermedia a Capranica)

Martedì 9 ottobre: Sutri-Monterosi

Mercoledì 10 ottobre: Monterosi-Roma (transfer in pullman) e partecipazione all’udienza di Papa Francesco in piazza San Pietro.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI